A te che imbratti la mia città… non aspettarti il mio voto

In campagna elettorale si assistono a numerosi episodi di incoerenza, e l’emblema di questo sono sicuramente i manifesti abusivi. In alcuni di essi si possono leggere frasi sull’amore nei confronti della propria città addirittura, quasi come se bastasse davvero solo scriverlo su un manifesto per dimostrarlo.

N.B.: per questo album sto scattando foto in giro per Trani senza curarmi del simbolo o del candidato che ha commesso lo “sgarro”, se girando dovessi trovarne altri, li aggiungerò.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.