Breath – Tempo di ricarica. Parte il crowdfunding per l’opera d’arte ambientale

Breath – Tempo di ricarica è un progetto di opera d’arte ambientale ideato dall’artista spagnolo Escif e curata da Antonio Oriente dell’associazione Incipit, con l’obiettivo di riforestare il Monte Olivella, nella cornice del Golfo di Sapri nel Cilento. Parte oggi – 15 febbraio – la campagna di crowdfunding su Indigogo grazie alla quale il progetto sarà realizzato. Ma l’opera beneficerà anche del ricavato del primo concerto di Damien Rice a Napoli il 19 maggio.

Breath parte dall’idea di riforestazione del Monte Olivella il cui parziale disboscamento causa ancora frane e alluvioni nelle zone circostanti. L’arte in questo caso si fa portatrice di un messaggio ambientale globale, forte e univoco: le risorse del pianeta si stanno esaurendo, la Terra va salvaguardata. Non a caso l’opera consiste nell’immagine di una batteria da cellulare  “disegnata” attraverso 5.000 alberi con l’intento di raffigurare il ciclo energetico: un organismo vivente e cangiante con le stagioni dell’anno.

Proprio come una batteria la terra va ricaricata:

Il risultato sarà la più grande opera ambientale mai realizzata in Europa – su una superficie di 120.000 metri quadrati, l’equivalente di 17 campi da calcio – frutto di studi di fattibilità durati due anni e visibile da decine di chilometri dal mare e dai comuni limitrofi. La piantumazione degli alberi è prevista per il prossimo settembre. Di seguito saranno realizzate le due fasi successive: la prima nell’autunno 2019, con la piantumazione di altri 2.000 alberi per ricaricare completamente la batteria, ed un’ultima fase nella quale non verrà effettuata nessuna manutenzione o potatura, lasciando che l’opera venga riassorbita nella natura stessa.

Fonte articolo e foto: http://www.cilentonotizie.it/dettaglio/?ID=32195&articolo=nel-cilento-sul-monte-olivella-breath–tempo-di-ricarica-la-piu-grande-opera-d-arte-mai-realizzata-in-europa#ixzz4Yk5k29G9

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.