Crowdfunding Charity Day

Una raccolta di fondi online per aiutare le onlus a portare avanti i propri progetti.

E’ questo lo scopo del Crowdfunding Charity Day, iniziativa promossa dall’associazione CharityStars che partirà il 28 novembre. L’associazione, lanciata a giugno da Francesco Fusetti (uno dei cofondatori del brand ScuolaZoo), in pochi mesi ha coivolto circa 30 onlus: tra quelle che hanno aderito al Crowdfunding Charity Day ci sono Medici senza Frontiere, WWF Italia, Emergency, Cure2Children, Terre des Hommes e molte altre.

Lo scopo? Creare una data simbolo per far conoscere i progetti degli enti e promuovere una raccolta fondi dal basso, un metodo che in Italia è ancora poco utilizzato per il terzo settore.

L’idea, a Fusetti, è venuta dopo un viaggio negli Usa. Di ritorno in Italia ha creato CharityStars coinvolgendo una dopo l’altra molte associazioni del settore e diversi vip. Infatti, oltre alla raccolta fondi organizzata nell’ambito del Crowdfunding Charity Day, la sua società organizza aste di beneficenza grazie all’aiuto e al sostegno di diversi vip nostrani. Qualche esempio: Belen Rodriguez e Stefano de Martino hanno messo all’asta gli sposini della torta nuziale (venduti per 250 euro), Tiziano Ferro una cravatta autografata (500 euro), Benedetta Parodi una cena (2mila euro), la prossima settimana sarà lanciata l’asta per la chitarra autografata di Liguabue. In tutto, CharityStars ha coinvolto 52 vip (non solo showgirl o cantanti, ma anche imprenditori famosi) raccogliendo in pochi mesi oltre 60mila euro.

Ora l’associazione si prepara al lancio del Crowdfunding Charity Day, un modo per sensibilizzare la gente – fanno sapere – eliminando le lungaggini burocratiche delle raccolte di fondi tradizionali.

Le donazioni potranno essere effettuate dalla mezzanotte del 28 novembre alle 24 del giorno successivo tramite la piattaforma web oppure direttamente sui portali delle onlus stesse.

Fonte: Corriere della Sera del 28/11/2013

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.