“Echoes” – il film formazione sul femminicidio e su come prevenirlo

Si chiama Echoes il cortometraggio di Andrea La Mendola che “racconta di un uomo afflitto da un disturbo di personalità, che si trova a dialogare con il suo alter-ego allo specchio, per cercare di ricostruire l’omicidio della sua fidanzata misteriosamente assassinata. In questo duello tra le sue due personalità emergono ricordi, in forma di flashback, sepolti nel suo inconscio che lentamente vanno a svelare la vicenda in un crescendo emotivo e di tensione.”

Il cortometraggio è disponibile in versione integrale sulla piattaforma  www.corsi-ecm-fad.it ed è collegato al corso di formazione a distanza “Disturbo dissociativo dell’identità e situazioni di rischio” dedicato al personale medico per svolgere al meglio attività di prevenzione.

Il corso, articolato in cinque lezioni, offre una panoramica sui disturbi dissociativi (a partire dal disturbo dissociativo dell’identità), illustrandone le manifestazioni più pericolose – quali, ad esempio, lo stalking – ed evidenziando le necessarie strategie di colloquio psichiatrico e le possibili terapie. Responsabile scientifico è Vincenzo Mastronardi, psichiatra e criminologo clinico, titolare della cattedra di Psicopatologia forense presso la facoltà di Medicina dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Echoes è stato premiato come miglior cortometraggio italiano al Milano International Film Festival e al Los Angeles Movie Awards come miglior cortometraggio internazionale, portando a casa anche il premio per miglior regista, miglior attore, e nelle selezioni ufficiali di molti altri festival nel mondo.

Articolo tratto da: http://www.redattoresociale.it/

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.