Festival dei matti

13.5.2016 - 15.5.2016

FESTIVAL DEI MATTI 2016

VII EDIZIONE
Nel nome degli altri

Il Festival dei Matti è un’iniziativa culturale, a cadenza annuale, pensata per riportare la “follia” al centro di una riflessione seria e interdisciplinare che ne valorizzi le potenzialità creative e comunicative ; riconoscendone le componenti vitali, quotidianamente rimosse, nella vita di ciascuno di noi.
Il Festival si articola in alcune giornate di incontri, dibattiti, laboratori, spettacoli per dare voce a quella condizione che chiamiamo follia e che riguarda tutti. Così persone che hanno vissuto l’esperienza e persone che l’hanno soltanto lambita, cittadini comuni e personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, giornalisti, registi, filosofi, artisti si incontrano per parlare di questo, rappresentarlo, restituirgli valore.

 

Ci sono sevizie mascherate da giochi di prestigio, intenzioni di cura, di rimedio o precauzione. Sevizie contraffatte da parole patinate e gesti performanti che vorrebbero, senza riuscirci, far sparire la violenza che le abita.
I“matti”, in troppi luoghi ancora, subiscono sevizie come queste, insieme all’astuzia di tacerne e di metterli a tacere.
Dire “matto” è già spostare altrove. Un dire che dà corpo a una barriera, un qui e un là, un dentro e un fuori. Sono sempre ‘gli altri’ a contrapporre, a costruire muri, a tenersi la “ragione”. Così il pericolo presunto torna indietro e le parti si rovesciano. Pericolosi alla fine sono “gli altri ‘ nel cui nome l’altro, il matto, si cancella. La settima edizione del Festival dei Matti, che si svolgerà a Venezia il 13-14 e 15 maggio, “Nel nome degli altri”, intende raccontare tutto questo ovvero: le sopraffazioni, gli abusi, le contenzioni, l’esclusione sociale, la miseria indotta, insomma la persistente pericolosità dei “non devianti”, in pace e in guerra, per chi è giudicato “matto”, e dunque “altro” in un’attribuzione che è quasi sempre una sentenza.

PROGRAMMA

VENERDÌ 13 MAGGIO
Teatrino di Palazzo Grassi
ore 9.30
Inaugurazione del Festival
saluti istituzionali
Anna Poma, Curatrice del Festival
Paola Mar, Assessora Turismo Comune di Venezia
Flavio Gregori Prorettore Università di Ca’ Foscari

ore 10.00

Follie di Guerra
Marina Maruzzi incontra
Bruna Bianchi, storica docente all’Università di Ca’ Foscari
Gloria Nemec, docente e ricercatrice di storia sociale
Peppe Dell’Acqua, psichiatra, già Direttore del Dsm di Trieste, Direttore della Collana 180, edizione Allphabeta Verlag

ore 18.00
Notizie dall’esilio.
Valentina Pedicini (documentarista e regista) incontra
Mariella Mehr,( poetessa) e Anna Ruchat ( traduttrice e scrittrice)

ore 21.00
Ognuno potrebbe

Anna Poma incontra
Michele Serra , giornalista e scrittore

SABATO 14 MAGGIO

Isola di S. Servolo
Auditorium Santa Margherita

Isola di S. Servolo
ore 10. 00

Incontro nazionale del Forum di Salute Mentale
Sono previsti interventi di:

Franco Corleone commissario unico del Governo per le procedure necessarie al definitivo superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari (OPG), Vito D’Anza, portavoce Forum Nazionale di Salute Mentale, Alberta Basaglia vicepresidente Fondazione Franca e Franco Basaglia, referenti regionali del Forum di Salute Mentale, cittadini, familiari, persone con esperienza, operatori

Auditorium Santa Margherita
ore 16.00
…E tu slegalo subito, parole, immagini e disegni a sostegno della campagna del Forum di Salute Mentale contro la contenzione nei luoghi di cura.

Proiezione del film 87 ore. Gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni e delle immagini dai maestri di matita che hanno aderito alla campagna.

Ne discutono insieme a Pietro Del Soldà, giornalista e conduttore radiofonico
Stefano Cecconi comitato stopOpg nazionale, Giovanna Del Giudice, presidente Conferenza Basaglia, Peppe Dell’Acqua, direttore Collana 180, Grazia Serra, nipote di Francesco Mastrogiovanni, Fabio Visintin, fumettista

ore 18.00
L’invisibile ovunque

Marina Maruzzi e Anna Poma
incontrano
Wu Ming 2

ore 21.00
Crimini di pace

Marina Maruzzi
incontra
Massimo Cirri, conduttore di Caterpillar e autore tra l’altro, di L’altra parte del mondo, Feltrinelli maggio 2016
e Pierpaolo Capovilla, musicista , attore e fondatore del Teatro degli Orrori

A seguire

ELETTROSHOCK

Reading da SUCCUBI E SUPPLIZI, di Antonin Artaud.
Paki Zennaro: tastiere, chitarra, campionamenti e diavolerie elettroniche.
Pierpaolo Capovilla: voce narrante, sussurri e grida.

DOMENICA 15 MAGGIO

Teatrino e Parco Groggia
A pugni chiusi. Letture e scritture per resistere

ore 16.30
Derive. Reading di Anna Toscano poetessa, scrittrice e Mattia Berto, regista, attore, testi inediti di Barbara Buoso, scrittrice

ore 17.00
presentazione di libri con gli autori

Simona Vinci, La prima verità, Einaudi, 2016 ne discute con l’autrice Gianni Montieri, poeta e scrittore
Franco Rotelli L’istituzione inventata, collana 180, Alphabeta Verlag 2015
Alice Banfi, Giovanna Del Giudice, Pier Aldo Rovatti, Slegalo! (a cura di Anna Poma) , Beccogiallo, 2016 ne discutono con gli autori Barbara Buoso e Anna Poma

ore 21.00
De la trasgressione. Intorno alla scuola medica salernitana
spettacolo teatrale
Teatri di Popolo

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero
fatta eccezione per pièce teatrale De la trasgressione
di domenica 15 (entrata 10 euro)
associazione MPG Cultura – info@mpgcultura.it
Facebook: Mpg Cultura
Prenotazioni tel 329 8407362
a partire da giovedi 12 maggio (18–21).

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.