Francia: Leonarda accende la piazza e spacca il governo

La protesta francese contro la politica della sinistra sulle espulsioni scende in piazza e spacca il governo di François Hollande. Migliaia gli studenti che a Parigi hanno sfilato contro il recente rinvio in patria della quindicenne kosovara Leonarda e, pochi giorni prima, del diciannovenne armeno Khatchik Kachatryan. "Ci tocca profondamente quanto accaduto a questi due giovani, espulsi negli ultimi giorni – dice uno studente -. Siamo davvero indignati, lo consideriamo vergognoso e li sosteniamo con tutte le nostre energie"."Un caso di scuola" il graffiante titolo con cui il quotidiano Libération si fa portavoce delle critiche che sul primo Ministro Valls piovono da buona parte della sinistra.Sempre a mezzo stampa, la piccola Leonarda fa suo dal Kosovo un appello a Hollande, già lanciato dai Verdi. "Casa mia non è qui – dice alle telecamere -. Casa mia è in Francia, perché è lì che ho tutto: i miei amici, il mio ragazzo, i miei professori, il mio futuro. Qui invece non ho niente. Non so nemmeno perché mi trovo in Kosovo. A suo tempo ho detto a tutti di votare per il signor Hollande, ma adesso non capisco perché ci abbia spediti qui. A lui voglio chiedere che ci riporti in Francia al più presto, perché non voglio perdere l’anno scolastico". Si seguono:Su Youtube http://bit.ly/wV2enXSu Facebook : http://www.facebook.com/euronews.fans Twitter: http://twitter.com/euronewsit

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.