Il bilancio partecipativo, esempio pratico di democrazia diretta e partecipazione dei cittadini

19 febbraio 2015, 19:30 - 21:30

“Uno strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali, e in particolare, al bilancio preventivo dell’ente, cioè alla previsione di spesa e agli investimenti pianificati dall’amministrazione”, superando le tradizionali forme solo ‘consultive’ e creando un ponte tra democrazia diretta e rappresentativa. Questo è il bilancio partecipativo secondo la pagina web PAQ – Pubblica amministrazione di qualità del Dipartimento della Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio.

Secondo molti studiosi rappresenta “il più noto e interessante tentativo di dare continuità e stabilità ai processi partecipativi” per il suo essere ricorrente e, allo stesso tempo, caratterizzato da un alto grado di generalità.

In Puglia, la prima e unica realtà che lo ha sperimentato, e per questo la Regione Puglia ha voluto supportare l’iniziativa con il suo patrocinio, è stata la città di Troja, comune del Foggiano di circa 8.000 abitanti, grazie all’impegno del movimento politico “Libertà e Partecipazione” e a Giuseppe Beccia, attuale Consigliere comunale.

L’Associazione Comitando assieme a Libertà è Partecipazione di Terlizzi ospiterà Giuseppe Beccia per analizzare tutti gli aspetti di questa esperienza amministrativa. Interverranno anche l’Assessore al Bilancio del Comune di Molfetta Angela Amato e il Coordinatore di Agenda 21 Cosimo Sallustio. Introdurrà Giuseppe Volpe, portavoce del movimento Libertà È Partecipazione Terlizzi.
L’evento, a partecipazione libera e gratuita, si terrà giovedì 19 febbraio alle ore 19.30 presso la sede associativa di Comitando in via Enrico de Nicola 12. Seguirà, a fine incontro, un piccolo buffet con cibo autoprodotto per l’autofinanziamento dell’iniziativa.
La cittadinanza e tutte le testate giornalistiche sono invitate.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.