“Io sono Mateusz”, per riflettere sulla disabilità e aiutare le associazioni locali

12 marzo 2015, 20:00 - 23:00
6,50 €

Sarà presentato a Bari al Multisala Showville giovedì 12 marzo alle 20.30, “Io sono Mateusz”, il nuovo film in uscita del regista polacco Maciej Pieprzyca, già titolare di numerosi riconoscimenti al Polish Awards 2014.

Il film affronta il tema della disabilità in modo intenso, ma non triste. La storia di Mateusz è la storia di qualunque ragazzo con una disabilità, affrontata in tutte le sfaccettature della sua vita: dal rapporto con la famiglia e i fratelli, alla volontà e difficoltà di inseguire i suoi desideri, sogni, fino al rapporto con la sessualità, argomento quasi mai affrontato pur essendo strettamente connesso alla vita quotidiana di una persona con disabilità. Il racconto della vita di Mateusz è ispirato a una storia vera: il ragazzo è affetto da paralisi celebrale e viene considerato incapace di comprendere e comunicare, ma Mateusz dimostra di “non essere un vegetale”, come viene definito dai medici, anzi di riuscire a trovare un nuovo modo per farsi capire ed esprimere i suoi sentimenti e le sue emozioni rimaste fino ad allora intrappolate in un corpo che non gli permetteva di manifestarle. A Bari la prima del film, distribuito dalla Draka distribution, vedrà la partecipazione di ospiti come Maria Grazia Cucinotta e Mingo De Pasquale, testimonial della pellicola. Inoltre, la promozione del film è stata affidata alla onlus Mano a Mano, associazione di famiglie di ragazzi disabili che si occupa di organizzare attività sul territorio (attività ludico ricreative, campi estivi). Parte del ricavato dalla vendita dei biglietti sarà devoluto in beneficienza proprio alla Mano a Mano per sostenere le loro attività.

“Abbiamo deciso di promuovere questo film per sensibilizzare alle problematiche della disabilità perché maggiore è la conoscenza e maggiore sarà il rispetto e la disponibilità della gente” – ha spiegato il vice presidente dell’associazione, Giuseppe Schino.

L’importanza di queste associazioni sta nel rappresentare anche un punto di riferimento per le famiglie che ne fanno parte e che si trovano a poter condividere le loro problematiche e darsi un valido supporto non solo materiale ma anche psicologico.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.