“La cosa più importante” – i beni più cari che i rifugiati portano con sè

Si chiama “La cosa più importante” il suggestivo progetto fotografico di Brian Sokol per l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), che racconta e documenta le storie di tanti rifugiati che hanno abbandonato le loro case quando la guerra è arrivata vicina alle loro case.

La domanda che è stata posta è sempre la stessa: «Qual è la cosa più importante che hai portato con te?». Gli interlocutori invece sono stati rifugiati provenienti dalle più svariate parti del mondo. Dal Congo alla Repubblica Centrafricana passando per il Burkina Faso e la Turchia.

Mentre tutti sperano di tornare a casa, ognuno di loro nella fuga non ha dimenticato di portare con sè il bene che considera personalmente più prezioso.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.