Laboratorio “Le rane” – backstage e on stage

Backstage e on stage. Il reportage video a cura di Cooperativa Camera a Sud del laboratorio di teatro ‘Le Rane’, a cura di SMART – Servizi Museali, Artistici e Teatrali, il progetto della Ulixes scs dedicato all’arte e all’educazione al bello, realizzato con gli studenti del Liceo Classico e Linguistico “Carmine Sylos” di Bitonto.

Lo spettacolo – quale esito finale del laboratorio – è andato in scena mercoledì 15 febbraio 2017 presso il teatro Tommaso Traetta di Bitonto.

La patria ha gravi problemi con la politica e il teatro ne risente. I migliori drammaturghi sono ormai morti e la gente ha perso i suoi punti di riferimento. Come riportare tutto allo splendore di un tempo se non passando per l’inferno per far tornare in vita uno dei migliori? Ecco cosa spinge Dioniso, con il suo servo Xantia, nell’Ade. Le varie avventure vissute e gli ostacoli incontrati lo porteranno a fare la giusta scelta? Di questo, e di altri dilemmi su arte, bellezza e potere, racconta lo spettacolo che mescola il testo del grande classico greco con diversi linguaggi dello spettacolo moderno.

Il laboratorio teatrale, insieme ai percorsi museali, ai laboratori su video e grafica, è una delle opportunità proposte dal progetto SMART, nato con l’obiettivo di educare i più giovani al bello, valorizzare il patrimonio storico artistico del territorio, promuovere l’arte come strumento di inclusione sociale, creare occasioni di lavoro nel settore della cultura. Anche per questo, il biglietto dello spettacolo “Le Rane” è stato venduto al prezzo di 1 euro, per garantire a tutti l’accesso alla proposta teatrale e, al tempo spesso, per educare giovani e meno giovani a dar valore, anche economico, al lavoro artistico.

Allo spettacolo, curato dall’associazione Fatti d’Arte, partner Ulixes del progetto SMART, hanno lavorato Raffaele Romita, alla regia, Mariantonia Capriglione, per il coordinamento del laboratorio teatrale e l’aiuto regia, Franco Colamorea, alle scene e ai costumi, Francesco Brandi in qualità di referente didattico delle attività.
Si ringrazia Alessandro D’Onofrio, che ha curato il trucco e le acconciature, e la Fondazione Opera Santi Medici, per il supporto logistico.

Gli studenti coinvolti hanno costituito un cast di eccezione: Dionisio: Leonardo Capaldi; Xantia: Enrico Morea, Francesco Scaraggi; Eracle: Pietro Valla; Morto: Pier Paolo Natilla; Caronte: Giuseppe Castellaneta, Chiara Ricci; Rane: Rita Abbattista, Caterina Fiore, Claudia La Macchia, Emanuele Porzia, Angela Rapio, Chiara Ricci, Claudia Zema; Coro Iacco: Giuseppe Castellaneta, Caterina Fiore, Claudia La Macchia, Pier Paolo Natilla, Nicola Prisciandaro, Angela Rapio, Chiara Ricci, Claudia Zema; Eaco: Pietro Valla; Serva: Claudia La Macchia; Oste: Emanuele Porzia; Platane: Caterina Fiore; Euripide: Rita Abbattista, Angela Rapio; Eschilo: Claudia La Macchia, Claudia Zema; Plutone: Nicola Prisciandaro.

Il progetto “S.M.AR.T.” è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, vincitore dell’avviso pubblico “Giovani per il sociale”, approvato con decreto del Capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale n.7 del 07-03-2014.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.