Lo spot di Checco Zalone a favore della ricerca sulla Sma

Solo Checco Zalone poteva fare un spot “scorretto” per sostenere la ricerca sull’atrofia muscolare spinale (Sma). Il comico pugliese ne è il protagonista, infatti, con un bambino affetto da questa patologia. L’occasione è la campagna di raccolta fondi di “Famiglie Sma”.

Zalone lo “accusa” di bloccargli il passaggio sulla rampa di scale, di rubargli il posto auto. Con la sua solita ironia, Zalone è riuscito ad affrontare un problema grave come questo con leggerezza. Leggerezza che non è superficialità, ma è un modo di prendere le cose, senza essere troppo grevi. Cosa ancora più importante in situazioni come questa nelle quali si punta sempre un po’ a suscitare la pietà.

La campagna, legata al numero di sms solidale 45599, durerà fino a sabato 8 ottobre. Inoltre nelle piazze l’1 e il 2 ottobre, i volontari presenteranno il nuovo gadget solidale: la ‘scatola dei sogni’. Obiettivo è potenziare la rete dei professionisti che si occupano di atrofia muscolare spinale e migliorare l’assistenza territoriale dedicata ai pazienti. Quest’anno, il rafforzamento della rete contribuirà a permettere la distribuzione del primo farmaco salvavita ai pazienti con la forma più invalidante di amiotrofia spinale.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.