MALATI DI CINEMA

Si svolgerà dal 26 al 28 giugno a Rutigliano (BA), nella storica e affascinante cornice dell’ex convento Madonna del Palazzo, la seconda edizione di “Malati di Cinema”: festival nazionale di esperienze audio-video nata in contesti di riabilitazione psichiatrica, la parità di opportunità e la piena cittadinanza.

La kermesse è stata organizzata dalla cooperativa sociale Phoenix in partenariato con l’A.P.S. Occhi Verdi, Confcooperative Bari-Bat, il Comune di Rutigliano, il Centro Formativo Glia, l’A.P.S. Su2Pedali, Ventidue. tv, il Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL BA e il Centro di salute Mentale Area 5- Mola di Bari- Noicattaro – Rutigliano.

Il Festival è il risultato finale di un progetto intitolato "l’Arte di Aiutare", finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità e ha visto coinvolti persone affette da disagio psichico e volontari, all’interno di Residenze artistico – culturali finalizzate all’organizzazione di spot, cortometraggi e format televisivi. Pasquale Rubino, presidente Gruppo Phoenix definisce “Malati di cinema” un percorso di riabilitazione psico-sociale che punta sul racconto e sulle esperienze audio-video (cinema, musica e web tv) per elaborare cambiamenti nel vissuto di ciascuno, provocare scosse culturali nella società civile per restituirci forme di cittadinanza e protagonismo, facilitando processi di interazione.

Durante le tre giornate della manifestazione si alterneranno due concorsi: l’uno dedicato ai cortometraggi, reportage e documentari nati in ambito riabilitativo e il secondo dedicato al migliore format per web tv. Al termine delle proiezioni ci sarà l’occasione di conoscere e ascoltare i racconti dei protagonisti. Il panorama delle numerose opere selezionate, sia italiane che estere, propone storie di differenti sensibilità che aprono a riflessioni sulle pari opportunità.

Ricco e variegato sarà il cartellone di eventi collaterali alla manifestazione: una tavola rotonda su cinema e riabilitazione psichiatrica condotto da psicologi, psichiatri e docenti universitari. I relatori saranno chiamati a confrontarsi e a condividere novità, approfondimenti e importanti case study.

Ci sarà inoltre un laboratorio di co-progettazione per strutturare una rete di solidarietà e scambio di buone prassi ed esperienze e l’inaugurazione di una nuova Casa per la vita del Consorzio Promosud s.r.l. Molti altri gli eventi di musica, teatro, arte, sport e cultura. E ancora esposizioni, escursioni e mostre, banchetti informativi e laboratori aperti al pubblico: dal cake design al bodypainting, dalla street art alle tradizioni locali.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.