Missione 2012 destinazione Gaza

I primi 9 giorni di missione.

Nel 1988 i CREATIVI DELLA NOTTE nascono da unidea di Stefano Rebora. Sfruttando la propria pluriennale esperienza di direttore artistico di locali notturni, italiani e non, Stefano decide di accorpare un gruppo di DJ e PR al fine di organizzareeventi per divertire, divertirsi e creare un canale comunicativo per i giovani. L’idea funziona! La risposta degli addetti ai lavori e del pubblico è eccellente! Grazie ad un così positivo riscontro, i progetti di Stefano si fanno sempre più ambiziosi. Egli si prefigge di costituire un difficile binomio: coniugare il divertimento all’impegno sociale.

Nel 1994 nasce l’organizzazione Creativi della notte Music for Peace. L’obbiettivo è quello di utilizzare la discoteca e lo svago anche come momenti di riflessione e di impegno concreto. Dalle idee all’azione il passo è breve e si da inizio alle raccolte di generi di prima necessità. Partono le prime missioni umanitarie: Bosnia, Kossovo, Afghanistan.

NEL 2002 CREATIVI DELLA NOTTE MUSIC FOR PEACE SI INGRANDISCE A TAL PUNTO CHE VIENE COSTITUITA IN ONLUS.

GLI OBIETTIVI TUTTAVIA RIMANGONO QUELLI DELLE ORIGINI

SENSIBILIZZARE l’opinione pubblica e i giovani in particolare, sui problemi che affliggono il mondo. S’intende così offrire uno spunto di riflessione sulla possibilità di operare grandi cambiamenti attraverso una “rivoluzione pacifica” del pensiero.

Diffondere una culture di pace, uguaglianza tra i popoli e concreta solidarietà a favore delle popolazioni disagiate.

COMUNICARE alla gente che attraverso l’impegno e il piccolo apporto che ognuno può dare, si possono raggiungere grandi obbiettivi. Invogliare i cittadini a donare in quanto consapevoli che ogni singolo bene così raccolto, non viene affidato a terzi ma portato direttamente a destinazione e consegnato personalmente a chi ne ha necessità da Stefano Rebora e alcuni volontari. Questo è per l’Associazione grande motivo d’orgoglio.

TRASMETTERE a tutti coloro che intervengono alle manifestazioni, la trasparenza con la quale l’Associazione opera dando visibilità alle missioni passate ed a quelle in svolgimento. Stimolare la sensibilità della gente mostrando gli effetti devastanti della guerra, della fame e delle malattie connesse alla povertà. Si vogliono trasmettere al pubblico le toccanti testimonianze dei volontari che si trovano a provare sdegno per le atrocità, ma anche momenti di gioia nel vedere il sorriso di chi riceve un aiuto tangibile. Tutto questo attraverso l’esposizione delle fotografie, dei filmati realizzati durante le missioni e dei libri nati dai diari quotidiani di chi ha vissuto queste esperienze in prima persona.

SOSTENERE l’avvio di iniziative specifiche rivolte ai giovani. Divulgare la conoscenza e il rispetto dei diritti umani troppo spesso violati, promovendo la cultura della solidarietà concreta e della cittadinanza attiva.

LO SPETTACOLO E’ IL MEZZO!!!

IL FINE UNICO E’ : LA RACCOLTA, LA SOLIDARIETA’ TRA I POPOLI, LA PACE.

Ogni manifestazione ed evento organizzato da "Creativi della Notte Music for Peace" coinvolge rappresentanti del mondo dello spettacolo e dello sport, imprese, enti pubblici e privati ed una grande moltitudine di cittadini in una grande catena di solidarietà.

Grande motivo d’orgoglio per l’Associazione è quello di operare per quanto più possibile attraverso la "POLITICA DELLO SCAMBIO".

In questo modo, gli artisti, gli enti e le imprese, a fronte del loro apporto ricevono visibilità e pubblicità come organi sponsorizzanti.

Parimenti sulla "politica dello scambio" si basa la presenza del pubblico agli spettacoli per il sostegno alle iniziative.

"Creativi della Notte Music for Peace" è la prima ed unica associazione in Italia che, durante lo svolgimento delle proprie manifestazioni non impone mai un biglietto d’ingresso, bensì raccoglie offerte che possono essere in denaro, in generi alimentari o di prima necessità, secondo l’obiettivo specifico perseguito in quel momento dall’Associazione stessa; le offerte sono sempre ed esclusivamente rimesse alla generosa spontaneità del pubblico.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.