Phototerapy – progetto fotografico

Matteo Rigosa ha 23 anni, vive a Brescia ed è sta per laurearsi presso l’Accademia di fotografia. Da quando ha sperimentato sulla sua pelle la sofferenza dovuta agli attacchi d’ansia e alla depressione, Matteo ha deciso di rappresentare le sue sensazioni attraverso l’arte, con un progetto fotografico sul tema intitolato “Phototherapy”, in cui, quindi, la fotografia diventa anche un modo per esorcizzare la paura e uno strumento per la cura.

Secondo Rigosa, proiettare le cattive sensazioni nel processo creativo di un’immagine fotografica è un modo per dare loro una forma, definirle, studiarle e infine screditarle. Per farlo, il fotografo usa proprio se stesso come soggetto di ogni singola immagine, in modo da rivivere ogni situazione e sensazione annessa dall’interno e trarne quindi dei benefici terapeutici.

Per una lettura completa dell’articolo: http://www.tpi.it/

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.