Più libero di prima

"Più libero di prima", il documentario sulla storia Tomaso Bruno, costretto a crescere in fretta nel carcere di Varanasi dove, recentemente, ha compiuto trent’anni. Tomaso Bruno assieme a Elisabetta Boncompagni sta scontando un ergastolo in India per un incredibile mix di coincidenze nefaste.

Tomaso ed Elisabetta sono in carcere da più di 1600 giorni sulla base di un’ipotesi non dimostrabile. Vivono in barak che ospitano sino a 140 detenuti e che in estate sfiorano i 50 gradi. Hanno la corrente elettrica solo per qualche ora al giorno, bevono acqua non potabile e dormono a terra su strati di stuoie e coperte. Non è permesso loro alcun accesso a internet e nemmeno l’uso del telefono: nessun contatto con il mondo esterno, insomma, se non la scrittura di lettere. E non sono stati mai concessi né il rimpatrio né la libertà su cauzione.

A settembre 2014, dopo due anni di rinvii, sarà pronunciata la sentenza della Corte Suprema di Nuova Delhi.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.