Riflessi di inchiostro e di luce

Dopo il successo del Photofestival di Milano il biscegliese Massimo Cangelli presenta il suo primo libro Riflessi d’inchiostro e luce anche a Bisceglie.
Riflessi d’inchiostro e luce racconta l’esperienza di Massimo tra la vita e la morte attraverso un fotoracconto accompagnato dai testi di Anna Paola Lacatena. Una performance artistica ci farà rivivere le emozioni del libro.
Dopo l’esordio al Photofestival2017, il libro di Massimo Cangelli arriva nella sua Bisceglie con una performance artistica diretta da Melissa Caputonell’atrio del Castello il 22 agosto alle ore 20.
Il libro racconta la storia del fotografo che, dopo un incidente stradale che lo ha costretto al coma e a lunghi mesi di riabilitazione, ha trovato nella voglia di tornare a fotografare la giusta forza per ricominciare a vedere la vita con occhi diversi, ed ha deciso di raccontare tutto questo attraverso un fotoracconto perfezionato dalle parole di Anna Paola Lacatena.
Alla luce degli ultimi avvenimenti cittadini sensibilizzare al tema degli incidenti stradali e delle vittime della strada diventa sempre più pregnante e, in tal senso, la storia raccontata in questo libro può essere d’aiuto.
Questo libro nasce per raccontare la paura e la voglia di ricominciare. Dal sogno di un bambino a quello di un adulto, Massimo si racconta ripartendo da ciò che è stato per provare a somigliare ancora al sogno di sé.
Dalla prima macchina fotografica a quella ben più complessa del professionista, Massimo prova a rendere partecipe il lettore di un processo di stampa che non può non passare attraverso il buio di camere oscure.
Scavando nella propria esistenza e in un archivio di fotografie lungo una vita, dona al lettore incontri, storie, luoghi, sentimenti per regalargli la sua istantanea più bella: la speranza di una fotografia ancora da scattare.
In copertina il ballerino Mauro de Palma interpreta l’equilibrio desiderato dal fotografo stesso durante la riabilitazione.
La breve performance live, invece, sarà impersonata dal coreografo e ballerino Dario Lupinacci, sulle note del violino di Gabriella Altomare e del clavicembalo di Ivano Zanzarella e sulla voce del mezzo soprano Lisa Sasso. A completare il quadro artistico l’attore Fabiano Di Lecce e l’artista Domenico Velletri.
Subito dopo Mariablu Scaringella modererà la conversazione con il fotografo e l’autrice Anna Paola Lacatena. Interverranno, inoltre, lasegretarianazionale della S.I.Fi.R. società Italiana Fisioterapia e Riabilitazione Dott.ssa Maria Elena Tondinelli, la presidente dell’associazione Piani Paralleli, Alessia Vania, e l’editore di Giazira scritture Cristiano Marti.
Il progetto è stato sostenuto, inoltre, dall’ AIFVS, Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, S.I.Fi.R. Società Italiana Fisioterapia e Riabilitazione, A.I.FI. – Regione LazioAssociazione Italiana Fisioterapisti eIIF Istituto Italiano di Fotografia.
Massimo Cangelli è nato il 6 dicembre 1973 a Bisceglie. Si è formato come fotografo all’Istituto Italiano di Fotografia. Oggi vive a Roma e continua la sua attività artistica presso la società GruppoCreativo, di cui è cofondatore. Ha vinto concorsi nazionali e partecipato a progetti in qualità di direttore della fotografia e regista video, questo è il suo primo libro.
Anna Paola Lacatena è nata a Taranto nel 1968. Sociologa, giornalista pubblicista, già direttore del Servizio Socio Sanitario, è dirigente presso il Dipartimento Dipendenze Patologiche della ASL di Taranto.Contatti:
Ufficio stampa Piani Paralleli
Mail: presspianiparalleli@gmail.com
Pagina Facebook: Riflessi d’inchiostro e lucegoo.gl/QHK9Qc
Hashtag #riflessidinchiostroeluce #bricioledargento

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.