Rossella Urru è libera!!!!

ROMA – Rossella Urru sarebbe stata liberata in Mali, secondo quanto riferiscono fonti giornalistiche mauritane. Non ci sono altri tipi di conferme.ROMA – Rossella Urru, la cooperante italiana rapita diversi mesi fa, sarebbe stata liberata. La notizia è stata data da Al Jazeera ed è circolata su Twitter. Secondo il sito mauritano ‘Sahara media’, la cooperante italiana è stata rilasciata oggi dai terroristi di Al Qaeda nel Maghreb islamico insieme al poliziotto mauritano, Aal Ould al-Mukhtar, rapito nei mesi scorsi in un blitz dei terroristi nel sud della Mauritania. Secondo il sito mauritano, i due sarebbero stati rilasciati in cambio della scarcerazione in Mauritania di un terrorista Tuareg, Abdel Rahman Ould Madou. La Urru e il poliziotto mauritano arriveranno oggi con un aereo a Bamako.

Alcuni familiari della cooperante hanno confermato la notizia. Uno zio della ragazza ha riferito che i carabinieri del paese stanno cercando di raggiungere il padre di Rossella Urru, uscito questa mattina presto per andare in campagna, senza il cellulare. A Samugheo si respira un clima di grande contentezza. La Farnesina, invece, non conferma la notizia ma riferisce che verifiche sono in corso. Nessuna conferma anche da parte comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli (Cisp), per cui lavora la cooperante. L’Ong, spiega una portavoce, sta verificando l’informazione.

I terroristi chiedevano in cambio il rilascio di alcuni loro uomini detenuti nelle carceri mauritane. In particolare di al-Azawadi, fermato nell’est della Mauritania nell’ambito delle indagini sul rapimento di alcuni occidentali avvenuto nel 2010. Il terrorista era stato scarcerato ieri e portato lungo il confine tra Mali e Mauritania per consegnarlo agli uomini di Al Qaeda. Questa scarcerazione ha consentito alla Urru e al poliziotto mauritano di essere liberati ieri sera per poi giungere nella notte a Nouakchott. Ora è attesa nelle prossime ore la scarcerazione di altri due detenuti di al-Qaeda per concludere lo scambio. Non si hanno notizie però dei due spagnoli rapiti il 23 ottobre del 2011 con la Urru nel sud dell’Algeria.

Secondo i media locali, l’arrivo nella regione dell’inviata Margherita Boniver e i suoi contatti con le autorità mauritane potrebbe essere dietro questa operazione. La trattativa sarebbe stata condotta dal mediatore Mustafa Chami, sul cui capo pendeva da qualche mese un mandato di cattura della magistratura di Nouakchott proprio per i rapporti privilegiati che aveva con le cellule di al-Qaeda del nord del Mali.

Fonte:
http://www.repubblica.it/esteri/2012/03/03/news/al_jazeera_annuncia_liberata_rossella_urru-30869181/?ref=HREA-1

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.