Segni di legalità

Venerdì 22 aprile, alle ore 11 presso l’auditorium della Scuola Media T. Fiore di Bari, nell’ambito delle attività del Centro di documentazione per la la legalità e la nonviolenza “A. Caponnetto” del Municipio 2 di Bari, circa 300 ragazzi incontreranno Daniela Marcone, vice presidente nazionale di Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie – e figlia di Francesco Marcone, ex direttore dell’Ufficio del Registro di Foggia, ucciso dalla criminalità il 31 marzo del 1995, sul portone di casa, mentre rientrava dal lavoro. “Un eroe civile” che ha pagato con la vita l’amore per l’onestà e la giustizia dopo aver denunciato il sistema e la rete di una certa imprenditoria spregiudicata.

La storia di Francesco Marcone, vittima innocente di mafia, è stata raccontata in un libro graphic novel, di recente pubblicazione, dal titolo “Colpevole di onestà: Francesco Marcone” con prefazione di Don Luigi Ciotti, edito dalla casa editrice La Meridiana e realizzato dall’artista foggiano Remo Fuiano.

L’incontro sarà quindi l’occasione per i ragazzi per confrontarsi, dibattere su temi pregnanti dei sempre difficili percorsi di legalità e oggi quanto mai necessari in un contesto generale in cui la cronaca ogni giorno ci riporta casi di corruzione e di malaffare. L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il libro fumetto “Segni di legalità” realizzato da circa cinquanta ragazzi del Liceo Artistico de Nittis di Bari e della Scuola Media T. Fiore e prodotto dal Centro “Antonino Caponnetto”, frutto di un laboratorio condotto dallo stesso Remo Fuiano, durante il quale i ragazzi hanno scelto di raccontare, attraverso i disegni, storie quotidiane di il/legalità lasciando il segno delle loro testimonianze.

Oltre a Daniela Marcone, parteciperanno all’incontro:
Andrea Dammacco – presidente del Municipio 2 di Bari,
Licia Positò – preside della Scuola Media Tommaso Fiore,
Elvira Zaccagnino – responsabile della casa editrice La Meridiana di Molfetta,
Rosa Ferro – presidente della Coop. Soc. Il Nuovo Fantarca che gestisce il Centro Caponnetto, che è il primo archivio della città di Bari dedicato alla conoscenza e all’approfondimento di percorsi articolati relativi all’educazione alla legalità e alla giustizia, con la messa a disposizione della cittadinanza di oltre 150 libri, film e materiali vari.

Le attività, i materiali e altre informazioni relativi al Centro Caponnetto sono disponibili nel sito www.centrocaponnettobari.it

Per info:
080.5774814 (Maria Lobalsamo – Municipio 2),
338.7746218 (Rosa Ferro – Coop. Soc. Il Nuovo Fantarca)

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.