MANI – Spot antiracket Durata: 00:31” Scrittura creativa e regia: Lelio Naccari Tema musicale originale: Pippo Mafali Operatore video: Alessio Rampello Assistente alla regia: Daniela Cannata Lo spot auto-prodotto/no-budget “MANI” ha vinto il premio GIOVANI TALENTI, indetto nel 2008 nell’ambito del progetto antiracket ed estorsione INSIEME CON DIGNITA’, promosso da Confindustria…
Un romanzo e uno spettacolo teatrale di Giulio Cavalli liberamente ispirato alla vita di Marcello Dell’Utri. Le musiche dello spettacolo (eseguite dal vivo) sono di Cisco Bellotti.   Totalmente autofinanziato tramite crowdfounding sulla piattaforma www.produzionidalbasso.com L’amico degli eroi andrà in scena al raggiungimento della cifra di 10.000 euro. Per contribuire…
Tanti giovani scelgono di fare un’esperienza di volontariato e di formazione civile sui terreni confiscati alle mafie gestiti dalle cooperative sociali di Libera Terra. L’esperienza dei campi di volontariato ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, la formazione e l’incontro con il…
Intervista a padre Pino Puglisi durante l’inaugurazione del centro Padre Nostro. "E’ importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell’uomo per soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle prot este.…
Fino al 1996 i beni confiscati ai mafiosi, tornati di proprietà dello Stato, non venivano riutilizzati per finalità sociali. L’associazione Libera allora si mobilita per raccogliere un milione di firme affinchè questi beni possano essere assegnati alle cooperative sociali. La proposta diverrà legge nel 1996. Le prime cooperative sociali nate…
A vent’anni dalla strage di via D’Amelio, durante la quale persero la vita Paolo Borsellino e gli agenti della scorta, ieri 19 luglio molte manifestazioni in tutta Italia. Ecco quella a Palermo.Salvatore e Rita Borsellino hanno raccontato ai bambini delle scuole la storia del fratello assassinato. "Vedo tanti giovani ma…
25 Maggio 92 Palermo: Rosaria Costa, vedova ventiduenne dell’agente di scorta Vito Schifani grida il suo urlo straziante nella chiesa di San Domenico "io vi perdono, ma vi dovete mettere in ginocchio". Ha una piccola storia, il discorso di Rosaria Costa: un antefatto che spiega come poi, una volta sul…