The Autocomplete Truth – la funzione di Google svela le discriminazioni

UN-Women-Ad-4_495x700 jpg UN-Women-Ad-2_495x700 jpg UN-Women-Ad-3_495x700 jpg 1381317_581866858516918_411426975_n

 

Riproponiamo una campagna molto efficace di qualche anno fa (2013) lanciata da Un Women – l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dei diritti delle donne – e creata dal grafic designer Chris Hunt del network di comunicazione e marketing Ogilvy e Mather.

La campagna utilizza i risultati reali della funzione AUTOCOMPLETE di Google per mostrare quanto la diseguaglianza tra i sessi sia ancora profondamente diffusa nel mondo.

L’autocomplete suggerisce alternative per il completamento delle formule che immettiamo quando cerchiamo qualcosa ed è basato sulla valutazione e la sintesi delle ricerche effettuate più di frequente.

Ispirata da questa, UN human rights office’s Free & Equal campaign — una campagna internazionale per l’uguaglianza di diritti LGBT — ha mostrato cosa succede quando al posto della parola “women” si cerca la parola “gay”, con la stessa funzione di google .

Per maggiori informazioni: http://www.unwomen.org/en/news/stories/2013/10/women-should-ads

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.