Violenza sulle donne, vincerla è possibile: l’esperienza di "Casa Lorena" (Di Gaia Bozza)

Emma ed Elena sono due donne che hanno vissuto esperienze drammatiche di violenza. Ma hanno trovato la forza di dire basta. Lo hanno fatto anche grazie ad un progetto di imprenditoria sociale che si chiama "Le Ghiottonerie di Casa Lorena", nato da una sinergia tra le cooperative sociali Eva e Dedalus con la collaborazione di diversi imprenditori. Come Rossopomodoro — cucina pizzeria napoletana, che ha deciso di inserire una delle marmellate prodotte dalle donne nel piatto "Scampagnata" che sarà inserito nel menù estivo di tutti i ristoranti Rossopomodoro presenti in Italia, facendosi carico anche della campagna di promozione all’interno dei suoi locali. O come il gruppo Stella Film, che esporrà e promuoverà le Ghiottonerie di Casa Lorena presso le sale del Modernissimo a Napoli e della Multisala di Afragola, ad iniziare dalla proiezione di uno Spot dedicato nell’intervallo tra un tempo e l’altro dei film in programmazione. E la Cooperativa Sole, che sta fornendo gratuitamente le fragole per la produzione delle marmellate.Nella Campania della camorra e dei femminicidi, Casa Lorena, nata su un bene confiscato alla criminalità organizzata, è un’occasione preziosa. Purtroppo, però, c’è una estrema frammentazione e sporadicità degli interventi sul territorio campano e in Italia, insieme alla paura di denunciare e all’omertà che spesso avvolgono situazioni terribili.

Video originale scaricabile all’indirizzo: http://youmedia.fanpage.it/video/aa/U…

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.