Vol Spécial

Ogni anno, in Svizzera, migliaia di uomini e donne vengono incarcerate senza processo né condanna. Per la sola ragione di risiedere illegalmente sul territorio, possono essere privati della libertà per un periodo di due anni in attesa della loro espulsione.

Con Vol Spécial per la prima volta in Europa, una troupe cinematografica può entrare in un centro di detenzione per irregolari. All’interno di questa istituzione carcerale, la tensione aumenta giorno dopo giorno sino all’annuncio dell’espulsione.  Il regista Fernand Melgar si è immerso nel corso di nove mesi nel centro di detenzione amministrativa di Frambois, a Ginevra, uno dei 28 centri di espulsione svizzeri, dove si trovano alla rinfusa sia richiedenti asilo la cui domanda è stata rifiutata, sia clandestini. Alcuni tra questi si sono stabiliti in Svizzera da anni, hanno costituito una famiglia, lavorano, versano i contributi alle assicurazioni sociali e mandano i loro figli a scuola. Questo fino al giorno in cui i servizi cantonali di immigrazione decidono arbitrariamente di chiuderli in carcere per garantire la loro partenza dal paese. Il problema è che nessuno tra i detenuti è preparato a partire volontariamente, inizia quindi un lungo accanimento amministrativo per forzarli a farlo.

Dietro le porte chiuse delle carceri, il faccia a faccia tra il personale e i detenuti assume col trascorrere dei mesi, una dimensione di intensità a tratti insostenibile. Da una parte, una piccola squadra unita, motivata e impregnata di valori umani, dall’altra uomini alla fine della loro corsa, vinti, esauriti dalla paura e lo stress. Si allacciano quindi rapporti di amicizia e odio, rispetto e ribellione, gratitudine e rancore. Fino all’annuncio dell’espulsione, spesso vissuto dai detenuti alla stregua di un tradimento, come un’ulteriore pugnalata.

Il film si collega poi ad un webdoc sempre dal titolo Vol Spécial che racconta cosa ne è stato in seguito di alcuni dei migranti del Centre Frambois al termine del loro volo di ritorno, in un viaggio che che porterà in Senegal, in Gambia, in Kosovo e in Camerun.

Fonti: http://www.volspecial.ch/it/

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.