ADHD- Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività

ADHD – “Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività”

Istituto Margherita – Corso Benedetto Croce, 267 – BARI

Calendario: 13_20_27 ottobre 2018 dalle ore 9.00 alle ore 18.00

Durata in ore 25

Abstract

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, quest’ultimo meglio conosciuto come ADHD, saranno le tematiche affrontate all’interno delle giornate di aggiornamento rivolte a tutte quelle figure che lavorano quotidianamente con i bambini e che hanno la possibilità di riconoscere in tempo le problematiche e le difficoltà di apprendimento che comportano entrambi.

È noto ormai che la dislessia rappresenta un fenomeno di grande impatto sociale, interessa principalmente i bambini in età scolare ed è un disturbo specifico dell’apprendimento della lettura che causa, nel soggetto coinvolto, una difficoltà nel rendere automatica la corrispondenza fra i segni grafici e i suoni (vocali e consonanti).La sua specificità è data dall’interessamento di alcune funzioni cognitive in assenza di un disturbo generalizzato dell’intelligenza. Sostanzialmente un bambino dislessico è considerato un bambino del tutto integro dal punto di vista della sua intelligenza. Nello stesso tempo, tuttavia, raramente si osserva la sola difficoltà di lettura: un bambino dislessico infatti quasi sempre commette gravi errori ortografici, errori nella scrittura o nella lettura dei numeri e nell’esecuzione di calcoli mentali e scritti, a volte scrive con una calligrafia incomprensibile.In poche parole leggere e scrivere che sono due azioni così semplici ed automatiche diventano un problema insormontabile per un bambino dislessico, e per un adulto (insegnante/genitore) risulta difficile comprendere le difficoltà del proprio bambino.

L’incidenza della dislessia nella popolazione scolastica italiana probabilmente è del 4% e a questa percentuale va ad aggiungersi un ulteriore percentuale di bambini che oltre alla dislessia sviluppano anche il disturbo da deficit di ADHD, un disturbo evolutivo dell’autocontrollo. Esso include difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività. È bene precisare che non è una normale fase di crescita e nemmeno il risultato di una disciplina educativa inefficace, ma è un vero problema per l’individuo stesso, per la famiglia e per la scuola.

È quindi importante che si abbiano sempre maggiori conoscenze e strumenti per gestire le problematiche cognitive e comportamentali dei soggetti affetti da dislessia e/o da ADHD.

Finalità

Finalità del corso è divulgare il concetto di dislessia, di disturbi specifici dell’apprendimento, di ADHD e soprattutto fornire gli strumenti opportuni per effettuare una diagnosi precoce, in quanto quest’ultima costituisce un obiettivo importantissimo perché accelera eventuali interventi riabilitativi, con conseguente attenuazione o modificazione del disturbo neuro funzionale. Particolare attenzione sarà attribuita al disturbo dell’ADHD in quanto si vuole fornire alle figure che operano quotidianamente con i bambini gli strumenti conoscitivi sull’ADHD, anche alla luce delle più recenti novità provenienti dalla ricerca scientifica. Verranno presentate alcune strategie per la gestione dell’attenzione e delle difficoltà comportamentali, proposte di interventi psicoeducativi, ma anche strumenti di valutazione e intervento specifici per i clinici, accanto a programmi, come quelli di parent training, che prevedono un primario e forte coinvolgimento dei genitori.

Obiettivi

Obiettivo trasversale dell’evento formativo è far acquisire le competenze specifiche per il riconoscimento dei sintomi sia della dislessia che dell’ADHD, ma soprattutto fornire le abilità pratiche per poter progettare un percorso riabilitativo che sia specifico per ogni caso e che coinvolga tutte le diverse figure che ruotano intorno al bambino, quindi genitori, insegnanti, logopedisti e psicologi.

Programma

Lezione 1_13 Ottobre 2018

Mattina

ADHD: caratteristiche, decorso, valutazione del Disturbo, comorbilità
Pomeriggio

Casi clinici
Lezione 2_20 Ottobre 2018

Mattina

ADHD A SCUOLA: strutturazione dell’ambiente, metodologia didattica, adattamento libro di testo
Pomeriggio

strategie di gestione del comportamento
Lezione 3_27 ottobre 2018

Mattina

ADHD E INTERVENTO COGNITIVO COMPORTAMENTALE: parent e teacher training, lavoro su autoregolazione e impulsività, intervento su abilità interpersonali
Pomeriggio

Casi clinici
Docenti: Dott. Fulvio D’Amico; Dott.ssa Francesca Felicia Operto

Quota di iscrizione: €180,00, pagabili con la Carta del docente o con bonifico!

Coordinate Bancarie: Bonifico Bancario: IBAN IT 95 R 05385 76090 000000003022 – Banca Popolare di Puglia e Basilicata – Filiale di Battipaglia (SA) –intestato Associazione Sophis Via Brodolini, 2 – 84091 Battipaglia (SA).

Ente formatore: Associazione Sophis

Per informazioni ed iscrizioni: Associazione Sophis, Viale Brodolini n. 2 – 84091 Battipaglia (SA) Tel. 0828333337 – Fax 08281733054 – www.sophis.biz – info@sophis.biz – Presidente: Dott. Botta Marco

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.