Adotta l’orso. Concorso letterario contro l’autoreclusione

Scade a marzo il concorso letterario internazionale autobiografico che parte dal carcere ma si rivolge all’intera società.

Il concorso intende essere anche l’avvio di una vera e propria campagna di sensibilizzazione “per dare voce e sostegno alla vita che è in ognuno di noi e alla sua libera espressione (…) affinché nessuno resti solo, bloccato nel suo dolore”.

La partecipazione al concorso, autobiografico, è aperta a tutti, persone recluse e liberi cittadini, minorenni e maggiorenni, ospedalizzati e non. Il progetto è promosso da Cisproject in collaborazione con la Casa di Reclusione di Milano-Opera e il patrocinio del Dipartimento di Giurisprudenza, del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino e del Gisdi di Massagno. L’Associazione Cisproject Leggere Libera – Mente, da oltre 10 anni attiva nel carcere di Opera con corsi di scrittura creativa ed autobiografia, presenta la terza edizione del concorso che si rivolge ad adulti e studenti che tendono a isolarsi dal mondo.

C’è tempo fino al 15 marzo 2018 per presentare le opere.

A seguente link il bando del concorso: http://www.leduecitta.it/images/PDF/Newsletter/181/Concorso-Adotta-lOrso.pdf

I concorrenti dovranno consegnare gli elaborati via mail, all’indirizzo segreteria.organizzativallm@gmail.com. Mentre le persone detenute potranno inviarlo a Cisproject, via Cimarosa 13, 20144 Milano o personalmente al gruppo Leggere Libera-Mente presso la casa di reclusione di Milano-Opera. La Giuria sarà composta da corsisti detenuti del progetto Leggere Libera-Mente e da giornalisti e cultori della materia. (Teresa Valiani).

Per maggiori informazioni: http://www.leggereliberamente.it/

Per una lettura completa dell’articolo: http://www.redattoresociale.it/

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.