Carrozzati’s Karma. Una parodia per abbattere le barriere

Sulla pagina facebook “Witty Wheels” delle due ragazze di Senigallia –  a corredo del video “Carrozzati’s Karma” – si legge così: “Quando si parla di disabilità, i media spesso e volentieri fanno cascare le braccia. Noi persone in carrozzina (ma nessun tipo di disabilità è esente dal trattamento) siamo rappresentati, in ordine sparso, come: meritevoli di pietismo; più sensibili degli altri; resi acidi dalla nostra condizione; più sorridenti; spauracchi per i bipedi; esempi di vita per i non disabili; angioletti innocenti; bisognosi di tutto; impotenti (nel senso più ampio…); eroi.
Una strana razza aliena, insomma, distinta dai “normali”.
Noi alieni però ci siamo stancati, quindi abbiamo fatto questa parodia di Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani.

 

«Carrozzati’s Karma nasce dalla spiacevole constatazione che nei media, le persone in carrozzina sono rappresentate abbastanza da schifo. Vediamo praticamente solo “eroi” paralimpici oppure protagonisti fragili ma coraggiosi di storie lacrimose! Poco realismo e vita quotidiana, insomma, in film, TV e simili.

Dato che siamo nel 2017, non se ne può più di queste storie sensazionalistiche. Dipingere la nostra vita come tragica o “diversa” è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno, nel percorso accidentato per raggiungere diritti e parità e rendere la società più inclusiva per tutti.

Il messaggio principale di Carrozzati’s Karma è: invece di rovinare il nostro sistema digestivo con questi discorsi antidiluviani uscite le rampe e gli scivoli!! Al momento chi usa una carrozzina non può entrare in molti negozi e girare per strada liberamente.

Questo è il nostro blog, dove alterniamo pazzia e cose serie: https://www.facebook.com/WittyWheels/ http://wittywheels.blogspot.it/

Qui potete darci una mano, se volete, nella raccolta fondi per le nostre nuove carrozzine! https://www.gofundme.com/elena-maria-… Stiamo facendo una raccolta fondi perché lo stato non ci aiuta: solo per questa cosa ci sarebbe tutto il materiale per un’altra parodia 🙂

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.