CinEdu. La prima piattaforma di cinema per la didattica interculturale

L’Associazione Centro Orientamento Educativo – COE partecipa al bando Che Fare con il progetto CinEdu.

“CinEdu.it è una piattaforma web di short movies scaricabili a pagamento da tutte le scuole e gli insegnanti d’Italia, come strumenti per la didattica interculturale. I film saranno 15 nel primo anno, per poi arrivar a 25 nel terzo e continuare a rinnovarsi nel tempo. Oltre ai film, saranno messi a disposizione dei contenuti speciali, schede didattiche, video-introduzione al film da parte del regista, webinar e uno spazio social di condivisione di buone pratiche e materiale didattico per gli insegnanti.
L’ Associazione Centro Orientamento Educativo (COE), Ong con 50 anni di esperienza, organizza a Milano dal 1991 il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Il COE acquista i diritti di distribuzione non-theatrical di alcuni film selezionati e premiati durante il festival, possedendo così un ricco catalogo di film e cortometraggi in lingua originale e sottotitolati in italiano, che toccano le più svariate tematiche: la migrazione, la cultura, la storia, la globalizzazione, il cibo, il dialogo interculturale, gli squilibri nord/sud ecc., e li utilizza per interventi di Educazione alla Cittadinanza Mondiale nelle scuole.
Nel 2014 sono stati oltre 4.000 i beneficiari di questi interventi, quasi tutti in Lombardia.
Aumentando la multiculturalità dei contesti scolastici italiani, cresce la richiesta del servizio da parte di altre regioni.
Dei servizi della piattaforma beneficeranno soprattutto gli studenti ai quali verranno proposti i percorsi didattici.
Sarà possibile creare sinergie e reti con le scuole e tra le scuole, le associazioni e le istituzioni, raggiungendo il maggior numero possibile di persone.
Le classi sono sempre più multietniche e aumenta così la necessità di nuovi strumenti didattici. Il cortometraggio è uno strumento immediato di grande presa sui ragazzi e dà la possibilità di sviluppare lezioni diverse rispetto ai metodi tradizionali. La didattica interculturale migliora il sistema educativo in quanto permette, già in giovane età, di acquisire delle conoscenze- (sociologiche, antropologiche, linguistiche – utili ad avere una visione del mondo e delle relazioni più completa e consapevole. Il contesto italiano, interessato da fenomeni migratori, fa si che diverse culture si incontrino anche tra i banchi di scuola, luogo per eccellenza della crescita personale e culturale. Con il cinema poi, è possibile stimolare la riflessione, la fantasia, la motivazione al cambiamento e alla crescita. Diventa questo anche un modo per promuovere un cinema differente e difficile da vedere, sensibilizzando le nuove generazioni sulla ricca biodiversità della settima arte.”

 

Per votare il progetto (entro il 5 novembre): https://bando.che-fare.com/progetti-approvati/cinedu-la-prima-piattaforma-di-cinema-per-la-didattica-interculturale/

 

Commenti

dodici − sei =