Costruire con la terra

24.8.2018 - 29.8.2018

Utilizzando la tecnica del sacco continuo di terra stabilizzata o SUPERADOBE insieme a Tommaso Bazzechi andremo a costruire un muro circolare di 1,40 m di altezza dove posizioneremo una cupola geodetica in castagno di circa 5 m di diametro.

Il materiale da costruzione più abbondante ed accessibile a tutti è la terra sotto i nostri piedi. Lavorando in armonia con la gravità rende la struttura più sicura perché più ancorata al terreno (terra compressa). Più denso è il materiale, più è adatto per la struttura, come le ossa di uno scheletro mentre, i materiali meno densi, sono indicati per un miglior isolamento della stessa. Possiamo costruire con la terra, scaldare con il sole e raffreddare con il vento ed in ogni situazione imparare ad improvvisare utilizzando quello che la natura ci mette a disposizione. Osservando la natura ci accorgiamo che le sue “strutture” risultano resistenti e funzionali con l’utilizzo del minimo materiale richiesto e soprattutto vengono realizzate senza spreco..

I luoghi più belli della terra possono diventare oggetto di terremoti, inondazioni, uragani ed incendi; questo succede soprattutto quando i cambiamenti climatici non avvengono in armonia con i naturali equilibri del pianeta. La cosa più affascinante è che gli stessi elementi della natura che provocano i disastri sono anche la nostra risorsa per costruire un rifugio sicuro.

Abbiamo bisogno di capire le qualità e le caratteristiche degli elementi universali quali terra, acqua, aria e fuoco; in questo modo possiamo adattarci a vivere e costruire in armonia con la natura per provvedere alla propria sopravvivenza. Uno dei modi in cui possiamo imparare ad adattarci e sopravvivere è la costruzione di un rifugio che può diventare la nostra casa.

i. Perchè non dovremmo imparare dalla natura e dalle forze che la governano a costruirci liberamente il nostro rifugio?

Chi insegna?

Tommaso Bazzechi, architetto fiorentino con ampia esperienza come responsabile nella progettazione, costruzione e sviluppo di progetti eco sostenibili in Italia ed all’estero. Fondatore dell’associazione Africa 4-people, direttore di New Earth UK e collaboratore di Domoterra in Spagna e Small Earth in Inghilterra, insegna come costruire con la terra, specialmente utilizzando la tecnica chiamata superadobe in giro per il mondo. Negli ultimi 10 anni ha partecipato a vari progetti di bioarchitettura e permacultura costruendo impianti idrici per recupero acque, biopiscine, impianti solari, etc.

Cosa portare e cosa forniamo:

Strumenti e attrezzature: vi forniremo tutti gli strumenti per lavorare
durante il workshop come pale, sacchi ect..

Avrete bisogno di portare guanti protettivi, stivali o calzature solide e robuste, impermeabili in caso di pioggia. Si prega di portare anche un quaderno e una penna per prendere appunti integrativi.

. Camping: Se utilizzerete l’area camping, si prega di portare tutto il necessario come tenda, sacco a pelo, coperte, vestiti caldi (può essere freddo di notte) e una torcia.

Per partecipare all’evento l’associazione La Martinella chiede un contributo di 50 euro.

Info e contatti: robertabargagli@hotmail.it
cell: 3408534666

Using the technique of the continuous bag of stabilized earth or SUPERADOBE together with Tommaso Bazzechi we will build a circular wall of 1.40 m in height where we will place a geodesic dome in chestnut of about 5 m in diameter.

The most abundant and accessible building material is the ground beneath our feet. Working in harmony with gravity makes the structure safer because it is more anchored to the ground (compressed earth). The denser the material is, the more suitable it is for the structure, like the bones of a skeleton; conversely, less dense materials are indicated for a better insulation of the same structure. We can build with the earth, heat with the sun and cool with the wind and learn to improvise in every situation using what nature offers us. Observing nature we realize that its “structures” are resistant and functional, using very little material and producing zeror waste ..

The most beautiful places on earth can become the objects of earthquakes, floods, hurricanes and fires; this happens above all when climate changes do not happen in harmony with the natural balances of the planet. The most fascinating thing is that the same elements of nature that cause disasters are also our resource for building a safe haven.

We need to understand the qualities and characteristics of universal elements such as earth, water, air and fire; in this way we can adapt ourselves to live and build in harmony with nature in order to provide for our own survival. One of the ways we can learn to adapt and survive is the construction of a shelter that can become our home.

Why should we not learn from nature and the forces that govern it to build our shelter freely?

Who teaches?

Tommaso Bazzechi, Florentine architect with extensive experience as manager in the design, construction and development of eco-sustainable projects in Italy and abroad. Founder of the Africa 4-people association, director of New Earth UK and collaborator of Domoterra in Spain and Small Earth in England, he teaches how to build with the land, especially using the technique called super-adobe around the world. In the last 10 years he has participated in various projects of bio-architecture and permaculture building water systems for water recovery, biopiscine, solar systems, etc.

What to bring and what we provide:

Tools and equipment: we will provide you with all the tools to work
during the workshop as shovels, bags ect ..

You will need to wear protective gloves, boots or shoes that are solid and strong, waterproof when it rains. Please also bring a notebook and a pen to take additional notes.

Camping: If you use the camping area, please bring everything you need as a tent, sleeping bag, blankets, warm clothes (it can be cold at night) and a torch.

To participate in the event the association La Martinella asks for a contribution of 50 euros.

Info and contacts: robertabargagli@hotmail.it
cell: 3408534666

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.