ICT For Social Inclusion

ICT FOR SOCIAL INCLUSION
Programma comunitario Erasmus+
KA2 – Strategic Partnerships in the field of education, training and youth.

ICT For Social Inclusion è un progetto finanziato dal programma comunitario Erasmus+ che si pone come obiettivo principale quello di creare una rete di partner europei che lavorino insieme verso uno scopo comune – quello dell’inclusione sociale – condividendo idee e pratiche di promozione del dialogo interculturale inerenti alle Tecnologie della Informazione e della comunicazione.

Le attività del progetto – dedicate agli youth workers – intendono creare e generare impatto positivo sui giovani (migranti ed europei) e sulla società – cercando di sfruttare le opportunità che derivano dalla capacità di diffusione e dall’appeal che le ICT hanno sui giovani – per valorizzare le differenti culture e prevenire la nascita di sterili pregiudizi e stereotipi.

LA RETE DEI PARTNER

Il progetto, partito a settembre 2018, coinvolge una serie di organizzazioni che fanno base e operano in diversi paesi europei:

  • Camera a Sud (Italia) – capofila
  • Inercia Digital (Spagna)
  • Citizen in Power (Cipro)
  • Digijeunes (Francia)
  • Walk Together (Bulgaria)

LE  ATTIVITA’ 

ICT For Social Inclusion prevede due diversi tipi di attività e momenti di scambio internazionale:

– 2 MEETING dedicati rispettivamente alla condivisione tra i partner di obiettivi e attività (gennaio 2019 – Italia) e al monitoraggio circa gli output di progetto e la loro diffusione (ottobre 2019 – Bulgaria);

1 TRAINING (in Italia) basato su un approccio non formale, volto alla produzione di output concreti e dedicato alla formazione degli youth workers provenienti da ciascun paese partner sull’utilizzo degli strumenti dell’ICT per favorire integrazione sociale e culturale e valorizzare le diversità

IMPATTO e DIFFUSIONE

La rete europea di solidarietà e  scambio di buone pratiche si propone dunque di stimolare i partecipanti – gli youth workers – a incrementare la loro capacità di comprendere e rispondere alle diversità sociali e culturali, e ad applicare le metodologie innovative apprese nell’ambito del training rendendosi promotori del dialogo interculturale attraverso gli strumenti dell’ICT.

I partecipanti saranno per questo coinvolti nella successiva fase di disseminazione nell’ambito della quale sarà lanciata la campagna di sensibilizzazione messa a punto durante il training. L’azione sarà realizzata tramite un’intensa attività nelle scuole e nei centri giovanili dei paesi di riferimento di ciascun partner ma anche attraverso un piano di comunicazione condiviso tramite diversi canali (Web, social, testate giornalistiche online).

Evidenza

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.