L’insostenibile grandezza del Nord del mondo

di Emanuele Murra

Chi, guardando da bambino ad una mappa del mondo, magari quella appesa nella propria scuola elementare, non è rimasto meravigliato nel vedere quanto grande fosse la Russia? Nei mappamondi “politici”, che caratterizzano ogni stato con un colore diverso, la Russia produce un monocolore da far impallidire il mosaico degli stati europei, ma che non ha rivali neanche nei paesi asiatici che si trovano al suo confine meridionale.

La Russia, una nazione più grande dell’Africa intera! Un’estensione che insieme al Canada e agli Stati Uniti raccoglie praticamente la metà delle terre emerse.

Proiezione di Mercatore in Google maps

Forse saranno ora gli adulti a meravigliarsi di aver inconsciamente introiettato sin da bambini un’immagine del mondo completamente sbagliata. Googlando “mappa del mondo”, o utilizzando le infinite app esistenti, molti in realtà troveranno conferma alle proprie impressioni giovanili, ma i più accorti scopriranno accanto alle tante mappe “confermative” alcuni disegni “stonati”. Probabilmente scorgeranno qualche mappa che utilizza la proiezione di Peters invece della più diffusa proiezione di Mercatore. Scopriranno così come l’Europa sia molto più a nord e molto più piccola di quel che solitamente si crede, e l’Africa sia insolitamente lunga e grande.

Continua a Leggere…

Commenti

uno × 2 =

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.