Operazione Sedia a Rotelle

Mark Horsley, poliziotto sotto copertura della polizia di Vancouver,  stava indagando su una serie di furti e rapine ai danni di persone disabili, fingendosi paralizzato per poter incastrare i malviventi.

“Operazione sedia a rotelle” non andrà a buon fine perché Horsley non riuscirà a incastrare la banda, tuttavia la cosa più importante che lo segnerà profondamente fino a spingerlo a rendere pubblica la sua esperienza è l’incredibile solidarietà raccolta dai passanti mentre si fingeva paralitico e documentata dal video che doveva servire per le indagini e la cattura dei rapinatori.

«La comunità mi ha accettato immediatamente. Un ragazzo si è fermato e mi ha chiesto il permesso di pregare per me. Un altro ha visto dei soldi che mi spuntavano dal portafogli: si è avvicinato, mi ha chiuso la chiusura lampo e mi ha suggerito di fare più attenzione. Quando dicevo alle persone che non ero in grado di contare il resto, pensavo mi avrebbero truffato. Invece nessuno si è mai approfittato di me».

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.