Zona Effe A.p.s.

Presentazione della silloge poetica Cose di casa

29 agosto 2018, 19:00 - 20:30

Mercoledì 29 agosto nell’atrio del Castello di Bisceglie presentazione della silloge poetica “Cose di casa” del poeta architetto e lit-blogger Jacopo Ninni

Appuntamento alle 19:00
Modereranno l’incontro Alessandra Cellamare e Daniela Salerno

Esiste però un’altra definizione della poesia, o meglio del poetico: perché qualsiasi arte, dalla architettura alla musica al cinema può essere poetica, quando si struttura attraverso dei ritmi…
[Dalla prefazione di ALESSANDRO MENDINI].

Può un testo poetico diventare uno spazio in cui il lettore può sentirsi a casa.
Può la scrittura diventare architettura, luogo in cui ricercare una
dimensione del proprio stare al mondo e le proprie radici emotive?
A partire dalle riflessioni nate durante il convengo del 2015
“L’architettura può essere poesia?” in cui vestiva i panni del relatore, lo scrivere di Iacopo Ninni è un continuo interrogarsi in questo senso, aprendo la visione dal letterario all’arte, cercando connessioni, risonanze, rispecchiamenti tra lo scrivere e il progettare, tra le parole e il segno.
Il libro, introdotto e commentato dal designer Alessandro Mendini e
dalla poetessa Elisa Biagini, si compone di una serie di testi che,
attraverso una lettura degli elementi costitutivi della Casa – intesa come architettura, spazio abitato da oggetti e da relazioni – costruisce un edificio testuale dentro il quale ricercare il proprio comfort. Seguendo poi il filo rosso del rispecchiamento e del dialogo, il libro si compone anche di immagini, frutto dei contributi di artisti visivi, designer, fotografi e grafici che ampliano e arricchiscono il concetto di Hic manebimus optime (qui staremo benissimo).
Ed è in uno spazio antico restituito alla città, il Castello Normanno di Bisceglie trasformato in luogo d’incontro, relazione, gioco e cultura, che il poeta aprirà il suo testo alla visione dell’architetto Alessandra Cellamare, rinnovando il dialogo sulla sua opera e sul rapporto tra arte, architettura, design, fotografia e parola.

Chi è Iacopo Ninni
…nasce a Milano nel 1964. Laureato in architettura non pratica più, ma la testa è sempre lì. Ha organizzato rassegne di poesia, partecipato a progetti letterari, performativi e editoriali. Nel 2010 pubblica la sua prima raccolta di poesie Diecidita, per Smasher. Altre poesie sono pubblicate in: Carovana dei versi, Abrigliasciolta,
2012; Parabol(ich)e dell’ultimo giorno – per Emilio Villa, Dot . com Press,
2012; Munnizza (100 pizzini per P. Impastato), Libera,
2014; Nei boschi, Sui,
2014. Nel 2012 ha pubblicato un romanzo fantasy: Linas, La piccola volante. Racconti compaiono in diverse antologie e riviste, è redattore del lit-blog Poetarumsilva

Chi è Alessandra Cellamare
…nata a Bari, 1974. Laureata a Bari, vince subito dopo un
concorso di idee bandito dal Comune di Noci (con Domenica Loperfido), per il progetto di “Riqualificazione di uno slargo sulla via di Gioia”. Con gli incarichi successivi, per la realizzazione dell’opera, ha cominciato l’attività professionale attraverso l’arte, il paesaggio, la musica e gli spazi pubblici. Continua l’attività di progettista per diversi anni a Noci (realizzando un’altra opera pubblica: il restauro di una sala di musica) lavorando nel residenziale e commerciale, ma
anche su lottizzazioni, strutture ricettive, ecc. senza mai abbandonare la passione per il design e la grafica. È stata membro di una Giuria per il concorso di idee “Piazza Pinto”, Comune di Gioia del Colle, e ha partecipato a mostre di architettura. Oggi vive a Bari dove esercita la professione e ha intrapreso diverse collaborazioni con imprese locali. È madre di tre bambini tra i 4 e i 7 anni.

Chi è Daniela Salerno
Nata a Bisceglie, 1966.
Laureata in Architettura presso la Facoltà di Pescara, dal 1977 esercita la libera professione, lavorando per privati e collaborando con la Pubblica Amministrazione.
Promuove il sostegno fra le Arti, visive e non, si adopera per la diffusione della cultura del territorio.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.