Le tipologia di affido

La complessità delle condizioni e dei bisogni dei bambini e delle loro famiglie, in situazione di grave difficoltà e rischio, comporta la necessità di considerare l’affidamento familiare e le sue potenzialità secondo una pluralità di forme:
Consensuale/giudiziale (ossia secondo la forma giuridica);
Intrafamiliare/Eterofamiliare (ossia seconda la relazione del bambino con la famiglia);
A tempo pieno, a tempo parziale, in pronto intervento (secondo la finalità e la durata);

L’affido consensuale si realizza con il consenso della famiglia d’origine. I genitori riconoscono le loro difficoltà e accettano di affidare, in accordo con il Servizio Sociale, per il tempo necessario, il figlio ad un’altra famiglia che percepiscono solidale con loro. È un atto impegnativo e faticoso che implica un rapporto di fiducia reciproca. Il provvedimento di affido è predisposto dal Comune ed è reso esecutivo dal Giudice Tutelare che ne controlla la regolarità.

L’affido giudiziale viene disposto dal Tribunale per i Minorenni e realizzato dal Comune, di norma quando manca il consenso della famiglia d’origine. Deve esserci, a monte, una situazione di grave disagio e di rischio per il minore.


Il minore può essere collocato in affidamento, in forma consensuale o giudiziale, secondo le seguenti tipologie:

  • Intra familiare: avviene nell’ambito della famiglia allargata del minore;
  • Etero familiare: avviene presso una famiglia diversa da quella di origine, che si è resa disponibile previa selezione e formazione adeguata;
  • A tempo pieno: il minore viene accolto stabilmente dalla famiglia affidataria e mantiene rapporti con la sua famiglia di origine in momenti concordati;
  • A tempo parziale: prevede che il minore sia accolto presso una famiglia affidataria per alcuni momenti definiti, come ad esempio durante l’arco della giornata o per periodi limitati durante la settimana, nel week-end o in vacanza;
  • In pronto intervento: prevede la collocazione in una famiglia di un minore in situazione di grave rischio o pregiudizio, per il quale sia necessaria una misura urgente di protezione: ha durata limitata, in attesa che si formuli un progetto a più lunga scadenza.

Per ogni ulteriore informazione, non esitate a commentare il video o a scriverci nella pagina contatti.