*english version below

Il progetto “A workshop in an integrated society” è finalizzato principalmente a promuovere dibattiti sistemici e riforme tra i giovani cittadini dell’UE incoraggiandoli ad approcciarsi alla politica e alla cittadinanza attiva, migliorando la comunicazione con i decisori politici al fine di contribuire a un società inclusiva e creare politiche che soddisfino le esigenze dei cittadini.

Il progetto in fatti, vuole creare uno spazio dove i giovani, attraverso questionari, workshop, attività di team-building e simulazione, possono confrontarsi a livello Europeo. Per fare questo è previsto un meeting transnazionale fra giovani (39 partecipanti da differenti paesi dell’UE con differenti culture e background), dove discutere, esaminare e osservare gli stessi temi europei da differenti prospettive, al fine di venire fuori con una visione comune riguardo le politiche che possono cambiare le nostre vite e il nostro futuro.

DA DOVE SIAMO PARTITI
“Europe’s future depends on its youth”: questa è una conclusion della Commissione Europea nella Comunicazione sulla ‘Renewed Social Agenda’ del 2008 e proprio questa affermazione è stato uno dei maggiori stimoli per la realizzazione della proposta progettuale, partendo da un semplice concetto. I giovani, infatti, devono essere visti come una risorsa (e non come un fardello), che può gestire e affrontare le sfide socio-economiche che ciclicamente avvengono nella nostra società. Una tale visione è ancor più necessaria nel contesto storico ed economico negativo che stiamo vivendo.

IL PROGETTO E I MAGGIORI ARGOMENTI AFFRONTATI
Il progetto prevede la realizzazione di un meeting transnazionale – basato sulla metodologia dell’apprendimento non-formale – volto a promuovere e alimentare il dialogo fra giovani (39 partecipanti da differenti paesi d’Europa, con differenti culture e background) e decisori politici.
Nell’ambito del Meeting Transnazionale, i partecipanti potranno discutere ed esaminare le stesse questioni Europee (Occupazione, Istruzione e Formazione, Ambiente, Inclusione Sociale e Partecipazione) da differenti prospettive, per cercare di arrivare ad una visione condivisa del futuro e delle politiche che potrebbero cambiare le loro stesse vite e il loro futuro.

The proposal “A workshop in an integrated society” is aimed mainly at promoting systemic debates and reforms among EU young citizens encouraging their approach to the politics and society, improving the communication among youngsters and decision makers in order to contributing to an inclusive society and creating policies that meet the citizens’ needs.

The proposal, in facts, is meant to create a space where young persons – through questionnaires, workshops, team-building activities and simulation games – can argue and have a confrontation at different levels at EU level, providing a transnational meeting aimed at promoting a dialogue between young persons (39 participants coming from different EU countries, background and cultures) where they can argue, examine and watch at the same EU issues from different perspectives, to come up with a common vision about the future and about policies that might change their own lives and future.

WHERE DID WE START
“Europe’s future depends on its youth”: this is a conclusion of the Commission in the Communication on the ‘Renewed Social Agenda’ in 2008 and this is one of our main hint for realizing this proposal, starting
from a simple concept. The youngsters must be seen as a resource and not just like a burden, a resource that can handle, manage and address the socio-economic challenges that cyclically occur in our societies and this is needed – more and more – in the negative historical and economic moment we've been living in these last years.

THE PROPOSAL AND MAIN TOPICS
The proposal is meant to implement a transnational meeting – based on non-formal education – aimed at promoting a dialogue between young persons (39 participants coming from different EU countries, background and cultures) and policy makers where they can argue, examine and watch at the same EU issues (Employment, Education & Training, Environment, Social Inclusion and Participation) from different perspectives, to come up with a common vision about the future and about policies that might change their own lives and future.

 

L’italiano ha una parola semplice e meravigliosa, che via via si diffonde nelle altre lingue e in fondo va bene sempre, che è ciao. Quando noi diciamo ciao, anche se esistono, le percepiamo e le riconosciamo, non ci sono differenze. In lingua lettone, come in inglese, per il ciao di…
Mio fratello ed io avevamo prenotato una camera nell’ostello di San Pietroburgo vicino all’Hermitage che era veramente un buco. Ci stavano solo le prese, una specie di attaccapanni e il letto matrimoniale. Sopra il letto un’enorme finestra, senza persiane né tende, da cui entrava la luce. Entrava sempre perché era…
Sebbene ciò non piaccia affatto, la Lettonia è legata ai russi in modo piuttosto evidente. Complici la vicinanza geografica e soprattutto le vicende storiche, anche piuttosto recenti. Quello che i lettoni, come altri, non possono in assoluto perdonare a Madre Russia è il periodo Soviet di deportazione, proibizione e leggi…
“OGNI CENTO METRI IL MONDO CAMBIA”   Fra le mille scritte, sui muri e le porte, del centro giovanile di Rūjiena, questa era in italiano e in stampatello. Stava fra le virgolette, ma non c’era nessun nome. Non so chi l’abbia riportata, con il pennarello sulla parete e in generale.…
Io sono nata dove la neve è un miracolo. In un posto sedato dal mare, governato dal sole, per cui i lettoni impazzirebbero. Una città tranquilla, che non conosce inverno e la neve, forse, è un miracolo soltanto per i bambini, i vacanzieri e per mia madre. Quando ero piccola…
“Ciao, maestra”, fra i tavoli della pizzeria vicino a scuola. In Lettonia si usa anche ciao (scritto čau) per salutarsi. È comico, crea l’illusione di essere fra italiani. Due miei piccoli alunni stavano pranzando insieme. Lui comprò dei tranci di pizza e le lattine di coca-cola. Prese un paio di…
Se vi trasferite in terra straniera e non conoscete nessuno, quei pochi con cui avete un minimo contatto, solitamente in ambito lavorativo o scolastico (nel mio caso era lo stesso) cercheranno di farvi incontrare gente, nei modi più innaturali possibili. Vi sentirete i classici single in mezzo a decine di…
Il violino è stato in Lettonia con me, tutto il tempo. Il mio violino ha fatto molti lunghi viaggi insieme a me, da quando ero piccola. Nella scuola Lielupe, ho suonato in diversi momenti: durante le presentazioni sul nostro Paese, perché all’estero, specialmente in area russa, la musica italiana è…
La scuola dove ho insegnato, ballato, mangiato, suonato, cucinato, litigato, partorito idee ed organizzato eventi, si chiama Lielupe, che significa “grande fiume”. Lielupe è, infatti, un fiume lettone che attraversa anche la città di Jūrmala ed è il nome di una stazione ferroviaria e di uno dei suoi quattordici rioni,…
Prima di lasciare l’appartamento numero 8 del condominio di Bulduri, ho scritto un messaggio al proprietario, in cui dicevo che abbiamo amato moltissimo quella casa e lo ringraziavo per gli aiuti tempestivi che in più occasioni ci aveva dato, essendo la casa assai vecchia e piena di problemi. In epoca…
Avrei voluto partire come parto sempre, con una grande valigia e un grande sorriso. Partire è bello, non dev’essere una storia triste. Eppure io sono partita solo con una grande valigia, lasciando l’Italia il primo settembre 2018, insieme a mio fratello. Dell’Italia ho dovuto parlare sin da subito, nella scuola…
Politiche giovanili significa anche collegare i giovani all’ambiente allo sport e al mare… Abbiamo inviato Marco Ficini a Viana do Castelo in Portogallo per il progetto che ti cambia la vita. Di seguito la testimonianza… A club from Viana do Castelo promotes the Erasmus + program and the European Volunteering…
Ecco dove abbiamo portato la scorsa settimana i nostri fantastici 5. I giovanissimi molfettesi partecipanti allo scambio Erasmus+ dal titolo “International Summer Youth Exchange”. Una settimana indimenticabile di apprendimento ed amicizia con altri 5 gruppi di giovani da Norvegia, Armenia, Lituania, Georgia e Ucraina.   See you in Europe!
InCo is looking for the last volunteers for a volunteer project in “Villaggio SOS Ostuni“. Ostuni is a famous touristic city in Apulia Region, known as the “White Town“, because of ancient buildings. More info here: https://www.viaggiareinpuglia.it/at/144/localita/4393/en/Ostuni The volunteer will be hosted in a village for kids and youngsters with…
Che cosa è Creative Living Lab? Giunto alla sua II° Edizione, Creative Living Lab è il Bando promosso dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie Urbane (DGAAP) ed è volto a promuovere la rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici. L’iniziativa finanzia progetti di innovazione in ambito culturale e…
Cosa è Luoghi Comuni? Luoghi Comuni è la nuova iniziativa della Regione Puglia promossa dalle Politiche Giovanili e dall’ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione). Luoghi Comuni punta a mettere in rete giovani ed Enti pubblici finanziando progetti rivolti al territorio e alle comunità. Obiettivi dell’iniziativa sono Creare una…
Altro bando per favorire l’iniziativa e l’imprenditoria giovanile, per lo sviluppo di progetti di carattere sociale e culturale. Di seguito un approfondimento Cosa è Fermenti? Il Bando – promosso dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile – intende offrire un sostegno tecnico e finanziario ad iniziative dei…
PIN è un ottimo bando per favorire l’imprenditorialità giovanile. Di seguito una breve descrizione Cos’è PIN? PIN è la nuova iniziativa delle Politiche Giovanili della Regione Puglia volta a promuovere l’imprenditoria giovanile, valorizzando le idee di giovani  che intendono realizzare progetti imprenditoriali innovativi, ad alto potenziale di sviluppo locale e…
Fra meno di 3 giorni andremo a votare i nostri rappresentanti europei… E’ un appuntamento storico ed imperdibile. Fatti trovare pronto all’appuntamento e segui queste semplici 3 azioni da fare: https://www.stavoltavoto.eu/ 1 – Aggiungi l’evento al calendario 2 – Dillo ai tuoi amici 3 – Informati   In less than…