Stato interessante

Il consigliatissimo lavoro di Alessandra Bruno si chiama Stato interessante ed è un film documentario che parla di donne “che non sono madri, non ancora, forse mai”.

Qui la presentazione scritta dall’autrice.

STATO INTERESSANTE
un film documentario di Alessandra Bruno

A quando il lieto evento?
Quante volte ti sei sentita rivolgere questa domanda?
Hai tra i 35 e i 45 anni, non hai figli, non li hai ancora, non li vuoi, li vorresti ma non vengono.
L’orologio biologico, ovunque si trovi, ti ticchetta nel cervello come un cronometro.
Oppure no, quello che ticchetta è l’orologio della vicina, perché il tuo l’hai spento dopo qualche notte insonne.
O magari non l’hai mai sentito.
O forse la tua corsa contro il tempo è talmente sfiancante che ormai non ci fai più caso.
Ti accorgi che il mondo comincia ad insospettirsi non vedendoti col pancione.
E anche tu qualche domanda te la fai.

Ho deciso di dare voce e spazio a queste domande realizzando un film documentario che metta a confronto le donne su un tema così profondo e controverso come il desiderio/non desiderio di maternità. E lo farò avventurandomi su un terreno tanto impervio quanto vitale.
Vitale come la necessità, comune a tutti, di cercare un senso per sé, di autodeterminarsi, di riconoscersi nel proprio percorso, qualunque esso sia.
E impervio, come sempre è impervio, porsi dei dubbi, fermarsi a pensare, confrontarsi con sé stessi.
Uno stato interessante insomma, fecondo e capace di generare spunti di riflessione imprevedibili.

Racconterò la storia di donne che non sono madri, non ancora, forse mai.
Donne tra i 38 e i 45 anni, l’età in cui il ticchettio dell’orologio biologico comincia a battere incessantemente il tempo fino a diventare un cronometro.
Tra te e i tuoi limiti. Tra il tuo corpo e la tua volontà. Tra il tuo desiderio e la tua scelta.

Donne diverse, modi diversi ma complementari di affrontare, a ridosso della temibile scadenza della propria capacità riproduttiva, l’assenza di un figlio.
Strade parallele destinate fatalmente ad incrociarsi nello stesso punto, alla stessa ora, di fronte allo stesso ineludibile richiamo.
Essere o non essere madre.

Mi trovi qui
oppure
aleebruno@tiscali.it

 

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.