“…in mezzo alla piazza, dove c’era una folla impressionante, non c’era spazio neanche per muoversi. Così mi sono arrampicato più in alto. Avevo tutta Tahrir davanti: vedevo l’ambulanza, i manifestanti che la lasciavano passare e la gente che si richiudeva dietro di lei. Mi è venuto in mente il versetto…
“In questi giorni sono più preoccupata di quanto non lo fossi prima della rivoluzione. Ho paura a camminare per strada, specialmente ora che c’è una chiara strategia volta ad eliminare fisicamente gli attivisti o renderli ostili agli occhi del popolo”. Afaf ha 48 anni ed è un’intellettuale ed una militante…
“Tantawi non è arrivato dal cielo, non è un angelo apparso quando Mubarak si è dimesso. È un uomo che appartiene alla vecchia dittatura, è solo un’altra copia di Mubarak. Per questo dobbiamo continuare la nostra rivoluzione contro le Forze Armate, è l’unico modo per sbarazzarci del passato regime”. Hasan…
“Le forze di sicurezza utilizzavano sia lacrimogeni che gas nervini, alcuni dei quali contenenti fosforo. La pelle di chi era stato esposto direttamente a questi gas era completamente ustionata. Si tratta di gas illegali, roba che viene utilizzata in guerra” . Yasser è un chirurgo Palestinese naturalizzato egiziano, in piazza…
Un patriota, un ribelle, un rivoluzionario che non sopporta le ingiustizie. E’ così che si racconta Farouk, anziano originario di Port Said che dal 25 gennaio 2011 siede ogni giorno in Piazza Tahrir con il suo cartello contro il maresciallo Tantawi. “Ho qualcosa da dire a Tantawi”, spiega: “la tua…
“Alla stazione di polizia c’era un ufficiale, continuava a dire […] mi hanno accusato di avere appiccato il fuoco al Ministero degli Interni e dell’omicidio di sette soldati, io ero lì che sanguinavo e ridevo […]“. Nada è una filmaker ventitrenne, piccola e magra “troppo magra” racconta “rispetto ai militari…