U Parrinu di e con Christian Di Domenico

Meridiani Perduti teatro e ExFadda L’Officina del Sapere presentano la rassegna di teatro civile ” Ad Esempio A Me Piace Il Sud”
“U Parrinu” La mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla Mafia
di e con Christian Di Domenico
Giovedì 2 Agosto alle ore 21
prenotazione obbligatoria al n. 3494490606

<<Mi capita spesso di rimanere stupito quando mi dicono che i grandi, e intendo i grandi uomini, andavano in un posto da mortali come il mare, da corpi di peccatori buttati al sole.
D’estate magari, in Sicilia, dentro quel caldo d’inferno. E’ che uno non se l’immagina proprio. Ma il futuro parrinu di Brancaccio, a Palermo, assassinato dalla mafia nel settembre novantatré davanti casa con un colpo di pistola alla nuca, al mare ci andava eccome. Perché era nu parrinu strano. Anticonformista. Che metteva i calzoni. E ci andava con i ragazzini delle periferie perché, almeno una volta, giocassero lontano dalle strade.
Ecco, la storia di Christian inizia proprio al mare, su una scogliera, precisamente. La mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia; una storia semplice, narrazione di un attore solo con na pocu di musica. Nu ricordu sfumato, che si snoda tra fatti di cronaca, politica e lotta sin da quella prima giornata di mare coi bambini du parrinu strano coi calzoni.
Lì Christian fa esperienza dell’onore dei mafiosi, obbligati sin da bambini a non chiedere mai scusa a nessuno. Ma il ragazzo impara anche l’onore del perdono, che Pino porterà a san Gaetano di Brancaccio, quartiere con la più alta concentrazione mafiosa dell’intera Sicilia, e che manterrà sempre fino a quel giorno di metà settembre novantatré. Qualche anno dopo Christian ritorna su quella scogliera. E inizia da lì, dal suo ricordo, a raccontarci di Pino, dell’amico di famiglia, dell’uomo di chiesa, del maestro di scuola. Che aveva imparato a perdonare, in punto di morte, la violenza di chi ne era incapace e già gli puntava la pistola alla nuca. Ed era sicuro che il perdono, con l’esempio e il racconto, potesse
essere insegnato.
“Ho incontrato molta gente di Chiesa.. e tutti mi hanno detto: non ti preoccupare che Dio ti perdona.. Io, su questo, ho spesso dubitato che possa perdonare uno come me, di quello che ho fatto io.. soprattutto adesso che forse ho ammazzato un santo.. figuriamoci.. quante possibilità di perdono posso avere io?” (Salvatore Grigoli, assassino di Padre Pino Puglisi)

Realizzato grazie al sostegno ed alla collaborazione di:
Assessorato al Mediterraneo-Regione Puglia, Libera Puglia nomi e numeri contro le mafie, Vertigo Imaging-Enzo Piglionica, Caseificio Armando Di Domenico-Rosalba Peligra,Itaca -Accademia d’Arte Drammatica,Vescovo Ausiliare di Palermo Carmelo Cuttitta, Chiesa di San Gaetano di Palermo-Padre Maurizio Francoforte, Centro di
Accoglienza Padre Nostro di Palermo, Lions Club di Cassano D’Adda, Festival Castel dei Mondi di Andria Centro di documentazione per la legalità e la non violenza Antonino Caponnetto, III Circoscrizione del Comune di Bari,
Cooperativa Kokopelli.

Christian Di Domenico
Attore e Pedagogo abilitato allo sviluppo e all’insegnamento della metodologia teatrale acquisita dal Maestro russo Jurij Alschitz dalla European Association For Theatre Culture, presso la quale ha conseguito il Master for Teaching. Dopo il diploma d’Attore conseguito presso la Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone, prosegue i suoi studi presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Dal 1997 al 1999 frequenta la “Scuola dopo il Teatro”, diretta da Jurij Alschitz, corso triennale di perfezionamento rivolto ad attori e registi professionisti, al termine del quale rimane a fianco di Alschitz in qualità di Pedagogo. Ha lavorato in qualità di attore in teatro con Gianpiero Borgia, Alessio Bergamo, Simona Gonella, Massimo Navone,Jerzy Sthur, Giorgio Marini, Gabriele Vacis, Elio De Capitani, Marco Baliani, Carlo Bruni, Sonia Antinori, Mariano Dammacco, Michele Sinisi. Al cinema ha lavorato con Giuseppe Bertolucci, Antonio Albanese e Giuseppe Battiston.
Ha partecipato a Festival internazionali come: Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival Castel dei Mondi di Andria, Mittelfest, In teatro, Fringe Festival of Edinburgh. E’ stato Direttore Didattico dell’Accademia Teatrale “ITACA” in Puglia,a Corato, in Provincia di Bari. Attualmente è in tourneè con il nuovo spettacolo: “Mio fratello rincorre i dinosauri” tratto dall’omonimo libro di Giacomo Mazzariol e prodotto dalla Compagnia Arditodesio- Teatro Portland di Trento.

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.