Vota per me. Progetto fotografico

Gianluca Vassallo è l’artista e ideatore del progetto di guerrilla art dal titolo “Vota per me” con il quale alcune città italiane sono state tappezzate da manifesti elettorali riportanti i volti e le storie dei migranti.

“Il progetto inizialmente voleva raccontare solo le storie dei migranti, ma dopo i fatti di Macerata ho pensato che fosse necessario un gesto per reagire con efficacia, così abbiamo affisso i manifesti e aggiunto la frase “Vota per me”.

“Il progetto ha un doppio fine: sia esortare tutti al voto, sia fare in modo che la gente che va a votare si ricordi degli stranieri che in Italia vivono, lavorano e producono valore ma non hanno diritto di voto”, spiega l’artista.

Vassallo, di origini partenopee, vive in Sardegna, dove ha assistito a una piena integrazione degli stranieri con la comunità. Così è entrato facilmente in contatto con le comunità di africani, bangladesi, cinesi, che hanno costruito un vero e proprio polo commerciale fatto di piccole attività, e ha chiesto loro di posare per lui per questo progetto, raccogliendo le loro storie insieme a un collettivo di scrittori sardi (Scrittori da sbarco).

Fonte articolo: www.tpi.it

Commenti

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.