InCo-Molfetta

Imprescindibile premessa alla storia di un mondo

Raccontare è una cosa difficile.

 

Che sia un’invenzione, un’arte, un mestiere dei grandi, è davvero difficile perché, correggendo quanto appena scritto sopra, non è mai, in realtà, una cosa sola, precisa.

Raccontare, poi, qualcosa di vero, che ci è successo, è un’operazione ancora più imprecisa, sebbene alcuni di noi si sforzino per renderla tale.

Questo sforzo mi riguarda ora soprattutto, che sono chiamata a raccontarvi il mio lungo viaggio.

Lo faccio a puntate, in capitoli piccoli.

Sono certa che il risultato finale non sarà soddisfacente e molto verrà perso chissà dove.

Ci sono dei narratori che hanno delle idee in testa e le scrivono diversamente da come pensano.

A me succede sempre e questo è un totale mistero.

A volte me ne dispiaccio.

Altre volte, peró, vengono fuori parole impreviste che mi sorprendono, come i fatti che accadono ad un certo punto della vita, quando siamo convinti che nulla debba accadere.

 

Con l’augurio che possiate tenere a mente questa mia premessa, vi parlerò di un altro mondo dove ho abitato, che esiste e che ho visto cambiare attraverso il tempo.

 

                          Manuela Vista

 

Commenti

cinque + tredici =