La giornata mondiale delle Api

Home » La giornata mondiale delle Api

La giornata mondiale delle Api

| 20 Maggio 2021 | Pubblicato in Blog

 “Se le api scomparissero dalla faccia della Terra, all’uomo rimarrebbero solo 4 anni di vita – diceva Albert Einstein – Niente più api, niente più impollinazione, niente più piante, niente più animali, niente più uomini

Forse non tutti sanno che un terzo del nostro cibo proviene da piante impollinate dalle api, ma a causa dell’attività dell’uomo (impiego massiccio di pesticidi e sostanze chimiche), la loro presenza è sempre più a rischio.
Il 20 maggio si celebra la giornata mondiale delle api e la nostra dedica illustrata è a “la guardiana delle api”, l’apicultrice Leydy Aracely Pech Martín.

Leydy Pech che abita a Hopelchén, nel piccolo stato messicano della Campecheme, apicultirce in una cooperativa agricola composta soltanto da donne indigene, benché donna, maya e campesina, in questo senso tre volte discriminata, è stata capace di coinvolgere campesinos e indigeni contro il modello consumista e contro l’uso dei pesticidi della Monsanto col quale stava venendo stravolto il loro ambiente.
Leydy Pech ha creato la coalizione Sin Transgenicos, ha coinvolto l’università in una serie di studi scientifici sui rischi connessi agli ogm e al glifosato, ha organizzato laboratori, incontri, petizioni e manifestazioni, coinvolgendo la popolazione locale e ha infine trascinato in tribunale il governo messicano. Nel 2017 la Corte suprema messicana le ha dato ragione e la Monsanto si è vista ufficialmente revocare le autorizzazioni alla coltivazione di ogm. Nel 2020 le è stato riconosciuto il Goldman environmental prize, il “Nobel per l’ambiente”

***

In questo ricco post 🙂  tutto dedicato alle api trovate:

  • un progetto di inclusione sociale
  • un articolo per raccontare la giornata mondiale delle api ai bambini e alle bambine
  • un percorso didattico-pedagogico
  • un innovativo prodotto in cera d’api
  • un’iniziativa per chiedere l’eliminazione dei pesticidi dall’agricoltura europea

***

Bee My Job
Accoglienza, formazione e lavoro. Sono queste le parole chiave che racchiudono l’essenza di Bee My Job, un progetto di apicoltura e agricoltura urbana e sociale nato ad Alessandria, grazie ad APS Cambalache, che vede protagonisti principali i rifugiati e richiedenti asilo. Premiato e riconosciuto come modello virtuoso di integrazione, Bee my Job è già stato replicato in diversi contesti territoriali in Italia e gode del patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per Rifugiati (UNHCR). Un progetto che guarda al futuro dell’Europa con un messaggio forte e chiaro: per creare valore bisogna dare spazio alle contaminazioni!

***

La giornata mondiale delle api raccontata ai bambini e alle bambine

Il 20 maggio del 1734 è nato Anton Janša, apicoltore sloveno, pioniere delle tecniche di apicultura moderna: prende spunto da questa ricorrenza il World Bee Day perché fu proprio Janša il primo ad accorgersi dell’estrema importanza delle api e del loro instancabile lavoro. Per raccontare le api ai più piccoli Mammachilegge propone una ricca selezione di letture e la divertente iniziativa del Club dei Cerca-cose che promuove la ricetta per confezionare una “bomba di semi” e ci dice quali sono le 6 cose da fare con i bambini per proteggere le api.

***

Il mondo di Milli è un è un percorso didattico-pedagogico legato al CONAPI, il Consorzio Nazionale degli Apicoltori, per avvicinare i bambini al mondo delle api e della produzione del miele. Con il supporto di schede didattiche, giochi online, laboratori scaricabili e visualizzabili anche su una LIM, il progetto ha l’obiettivo pedagogico di contribuire a sviluppare, già da piccoli, lo spirito di gruppo e il senso di responsabilità sia verso gli altri sia nei confronti dell’ambiente. Spunti e materiali di approfondimento, giochi didattici e laboratori per tutti quegli insegnanti, educatori o genitori che volessero esplorare assieme ai bambini lo straordinario universo delle api.

***

Apepak è una nuova pellicola naturale per alimenti, in cotone e cera d’api. Lavabile in acqua fredda con sapone naturale e aceto, è riutilizzabile per oltre un anno: ogni involucro Apepak può durare più di 3 rotoli di pellicola di plastica!
Apepak è prodotta dalla cooperativa Sociale L’Incontro 4.0 e per il fatto di essere un involucro riutilizzabile e lavabile, oltre a conservare il cibo più a lungo, protegge il pianeta. Tutta la produzione Apepak per una conservazione degli alimenti a impatto zero, nasce anche con un’altra mission: sostenere l’inserimento nel mondo del lavoro di persone svantaggiate, soggetti fragili, donne senza possibilità lavorative, disoccupati di lungo periodo e giovani con difficoltà occupazionali. Un progetto tutto da sostenere perché crede nel valore di una filiera corta e nell’esaltazione di ogni risorsa del nostro territorio, dalla terra, alla cultura alle persone.

***

Salviamo api e agricoltori!” è l’iniziativa guidata da Pan Europe, sostenuta da numerose associazioni di tutta Europa come Slow FoodGreenpeace e Wwf. La petizione  chiede alla Commissione europea l’eliminazione graduale dei pesticidi sintetici entro il 2035: l’obiettivo è quello di eliminare l’80% dei pesticidi sintetici dall’agricoltura europea entro il 2030, a partire da quelli più pericolosi, raggiungendo poi il 100% entro il 2035.

Purtroppo questo storico obiettivo è attualmente sotto attacco da parte dell’industria dei pesticidi, assieme ai suoi alleati nel Parlamento europeo e nei governi nazionali.

Mai prima d’ora è stato così importante per i cittadini dell’UE alzare la voce contro l’uso dei pesticidi. Per essere presentata alla Commissione europea, l’iniziativa dei cittadini europei deve raccogliere un milione di firme, raggiungendo un numero minimo in sette Paesi membri. Attualmente la petizione “Salviamo api e agricoltori!” ha raccolto più di 410 mila firme.

Potrebbe interessarti anche...

Comunicare senza stereotipi: 6 luoghi comuni da sfatare sulle bambine, i bambini, le ragazze e i ragazzi che vanno a scuola

Quando parliamo di scolari, studenti e giovani in genere ricorrono alcuni stereotipi dei quali spesso non ci accorgiamo neppure. Che […]

Leggi di più…

17 Novembre 2021

Gli stereotipi sul dolore cronico e 10 suggerimenti su come avere a che fare con chi ne soffre

Nell’immaginario comune, l’idea e la rappresentazione del dolore è generalmente associata al dolore acuto. La percezione della sofferenza altrui è […]

Leggi di più…

11 Ottobre 2021